La Lazio, dopo il passaggio del turno in Europa League (anche il primo posto del girone è stato messo al sicuro dopo appena 4 giornate), si rituffa in campionato che avrà quindi priorità assoluta almeno fino a febbraio. I biancocelesti sono terzi in classifica, a -3 dalla capolista Napoli, e intendono proseguire nel migliore avvio di sempre nella storia del club capitolino.


Domani all’Olimpico sarà di scena l’Udinese di Del Neri e per Inzaghi c’è più di una preoccupazione per quanto riguarda l’undici titolare. Immobile, che non ha giocato col Nizza, ha ancora qualche strascico del risentimento alla coscia che l’ha costretto al forfait in Europa; l’attaccante della nazionale è stato comunque convocato e alla peggio partirà in panchina per essere poi inserito se il punteggio lo dovesse richiedere. Il vero punto interrogativo è però quello del suo eventuale sostituto, considerato che Caicedo si è infortunato nel finale col Nizza (stiramento) e resterà fuori 2-3 settimane. Prende così quota l’ipotesi di Nani centravanti con Luis Alberto alle sue spalle.

Il resto dell’undici titolare non dovrebbe riservare sorprese: centrocampo al completo con Milinkovic, Lucas Leiva e Parolo, Marusic e Lulic saranno invece gli esterni. Trio di difesa confermato con De Vrij, Bastos e Radu.