E’ il momento più difficile della stagione per il Napoli: i partenopei in pochi giorni hanno perso il primato in classifica (fatale lo 0-1 contro la Juventus al San Paolo, primo k.o. in campionato) e rimediato un brutto k.o. in Olanda, contro il Feyenoord, in Champions League. Sconfitta che ha sancito la “retrocessione” in Europa League.


Gli uomini di Sarri non appaiono in un momento brillantissimo dal punto di vista fisico, ma il tecnico toscano non dovrebbe effettuare stravolgimenti nell’undici titolare. Tutto l’ambiente resta col fiato sospeso per le condizioni di Insigne: il “magnifico” ha già saltato la trasferta olandese per un problema al pube, gli ultimi segnali da Castelvolturno fanno pensare ad un nuovo forfait contro la Fiorentina, domenica pomeriggio.

Dovesse saltare anche il match coi viola, al suo posto resta favorito Zielinski, tra i pochi a salvarsi in Olanda con quello che potrebbe essere il suo antagonista per una maglia da titolare, il franco-algerino Ounas. A centrocampo Sarri valuta l’ipotesi Rog, ma l’impressione è che i tre titolarissimi (Jorginho-Allan-Hamsik) saranno tutti presenti dal primo minuto.


Variazione ampiamente preventivata, invece, quella che avverrà in difesa: Maggio farà nuovamente spazio a Mario Rui, con Hysaj che tornerà nel suo ruolo originario di terzino destro. Si valuta anche un turno di riposo per Albiol con Chiriches pronto a prendere il suo posto.