Ultimo scoglio da superare per il Napoli, prima del big match di domenica sera contro la Juventus. I partenopei ospiteranno l’Udinese, reduce da nove sconfitte di fila, al San Paolo e cercheranno quantomeno di mantenersi a -6 e giocarsi poi il tutto per tutto allo Stadium.

Sarri potrebbe optare per un mini-turnover, condizionato anche dalle squalifiche e le diffide. Per cominciare, c’è da sottolineare l’assenza di Koulibaly, squalificato: accanto ad Albiol, al centro della difesa, ci sarà ovviamente uno tra Tonelli e Chiriches, con l’italiano leggermente favorito visto che è stato impiegato con più frequenza nelle ultime settimane.

Detto del ritorno di Mario Rui a sinistra, Maggio potrebbe essere confermato sul versante opposto e far rifiatare così Hysaj. Dubbi anche a centrocampo: Hamsik ed Allan potrebbero lasciare spazio dal primo minuto a Zielinski e Rog (quest’ultimo mai titolare in campionato quest’anno), ma l’impressione è che in questo reparto i cambi saranno pochissimi.

La grossa novità è prevista al centro dell’attacco dove Milik potrebbe essere preferito a Mertens. Il polacco, al di là del gol sbagliato a Milano al 93′, sembra davvero in buonissima forma, al contrario del belga che tra l’altro è diffidato e rischia quindi di saltare la cruciale trasferta di Torino.