Ultima chiamata per la Roma in Champions League: i giallorossi sono chiamati a ribaltare, all’Olimpico, il 2-1 rimediato in Ucraina nella gara d’andata contro lo Shakhtar Donetsk. I giallorossi, che disputarono un buonissimo primo tempo coronato dalla rete di Under, furono poi protagonisti di una pessima ripresa culminata col giusto k.o.


Eusebio Di Francesco sa che non può fallire l’accesso ai quarti dopo un’occasione così ghiotta fornita dall’urna, e prova ad incitare i suoi che in campionato sono saliti nuovamente al terzo posto. Il tecnico ex Sassuolo ritroverà, dopo la squalifica contro il Torino, sia Dzeko che Fazio: i due giocheranno dal primo minuto, riportando quindi in panchina sia Schick che Juan Jesus.

Dato per scontato l’utilizzo di Under, il più in forma dei suoi, c’è il solito dubbio sul terzo attaccante: chi verrà scelto, stavolta, tra El Shaarawy e Perotti? La difesa, intanto, sarà quella titolare, con Florenzi (che deve riscattarsi dopo l’errore all’andata che costò il pareggio), Fazio, Manolas e Kolarov.


A centrocampo si dovrà fare i conti con la squalifica di De Rossi ma al momento non sembrano esserci particolari dubbi in merito: il candidato a sostituire il capitano è Pellegrini, con Strootman e Nainggolan (quest’ultimo attesissimo) ad agire sui suoi lati.