Come spesso gli accade, Mino Raiola è un fiume in piena quando gli vengono chieste delle opinioni su temi d’attualità “scottanti”. Il noto procuratore è intervenuto oggi a Radio 24, dove gli è stato chiesto un’opinione sull’ennesima convocazione mancata di Mario Balotelli. Di Biagio ha detto a chiare lettere che non bastano i gol, ma contano le prestazioni.

Un’uscita che è bastata a far scatenare Raiola: “Per convocare Balotelli ci vuole carattere: non lo aveva Ventura, non lo ha Di Biagio. Lo spogliatoio non lo vuole? L’attaccante è l’unico ruolo a cui basta segnare, se non lo vogliono lo dicano, escano fuori nomi e cognomi. E poi chi comanda, lo spogliatoio o il ct?”.

L’affondo poi diventa sempre più duro: “La verità è che questa Federazione fa schifo, è scarsa, non ha idea di cosa fare. Si pensa a cambiare c.t. ma è tutto uguale. Serve un direttore sportivo, qui i migliori non vengono presi in considerazione quando la Nazionale dovrebbe essere composta dai migliori”. 

C’è poi tempo per parlare anche di Donnarumma: “Abbiamo capito che Buffon ora vuole arrivare agli Europei, e Donnarumma dove lo mettiamo? C’è rispetto per Buffon ma volevo Gigio in porta. Spero che al Milan, l’anno prossimo, il titolare sia Reina…”.