Eusebio Di Francesco ha rilasciato una lunga ed interessante intervista a Premium Sport. Tanti i temi toccati dall’allenatore della Roma, uno su tutti – ovviamente – il derby che si disputerà sabato pomeriggio: “Non può essere una partita come le altre”, esordisce Di Francesco che poi continua “Ricordo che una volta sotto la Curva Sud mi tremarono le gambe, non mi era mai successo nella mia carriera. Sarà una sfida di altissimo livello e colgo l’occasione per fare i miei complimenti a Simone Inzaghi, sta facendo un gran lavoro”.


A proposito del derby, tengono ancora banco le condizioni di Nainggolan: “Decideremo tra giovedì e venerdì, cercheremo di recuperarlo fino all’ultimo. Perché segna di meno? Devono essere analizzati i meccanismi di squadra: meglio qualche gol in meno e qualche vittoria in più”.

Il discorso poi si allarga sul grande inizio di stagione e sugli obiettivi della Roma. Di Francesco non si nasconde: “E’ stato un peccato dover affrontare la sosta, eravamo in un grande momento ma cercheremo di ripartire allo stesso modo. Lo Scudetto? Non ci poniamo limiti, vogliamo restare in alto. Ma la strada resta lunga. Le rivali? Il Napoli ha un’organizzazione di gioco notevole, ma sono convinto che la Juventus resta l’avversario da battere”.