Era ormai diventato un tormentone, alla fine una delle trattative più lunghe degli ultimi mesi ha avuto il suo epilogo più logico: Maurizio Sarri sarà l’allenatore del Chelsea. L’ex tecnico del Napoli ha firmato oggi un biennale con opzione per la terza stagione col club londinese.

Da un paio di giorni l’affare aveva registrato l’accelerata decisiva: De Laurentiis aveva dato il via libera definitiva al suo ex allenatore, ed era chiaro che si trattava soltanto di attendere la fumata bianca. Che è arrivata oggi: in mattinata il Chelsea ha ufficializzato l’esonero di Antonio Conte, che costerà circa 10 milioni di euro, e nel pomeriggio Sarri è volato alla volta di Londra dove ha incontrato la dirigenza dei “blues”.

A minuti si attende l’ufficialità dell’ingaggio, ma l’allenatore toscano non dovrebbe portare nessuno del suo staff a Stamford Bridge: non sarà ovviamente “solo”, considerato che il suo secondo sarà Gianfranco Zola, leggenda del Chelsea e idolo della tifoseria.

Con Sarri sarà ufficializzato anche l’acquisto di Jorginho che ha già svolto le visite mediche e che attendeva soltanto l’arrivo del suo tecnico al Napoli. Per entrambi il Chelsea sborserà 65 milioni di euro, una cifra davvero importante per due grandi protagonisti della scorsa Serie A.