Maurizio Sarri e il Napoli, la storia d’amore potrebbe continuare. Dopo i segnali, negativi, delle ultime settimane, il tecnico ha incontrato il presidente De Laurentiis (alla riunione erano presenti anche Giuntoli, l’a.d. Chiavelli e Edoardo De Laurentiis, vice-presidente) e si sono aperti importanti spiragli per il rinnovo.

Per prima cosa ci sono importanti novità sull’ingaggio. A Sarri verrà proposto un ricco triennale (scadenza quindi fissata nel 2021), con 3 milioni di euro d’ingaggio fisso all’anno con bonus che porteranno la somma totale anche a 4.5 milioni annui. Un importante salto in avanti per Sarri che, ad oggi, guadagna 2 milioni l’anno.

Detto della clausola rescissoria che probabilmente sarà eliminata sotto pressione dell’ex Empoli, quello che più interessava il tecnico è il progetto tecnico per le prossime stagioni. Anche su questo aspetto Sarri ha ricevuto probabilmente le risposte che voleva: De Laurentiis ha assicurato che ci sarà al massimo la partenza di un paio di titolari (si parla con insistenza di Jorginho e Hysaj) ma che al tempo stesso verrà portato avanti un mercato alle altezze delle aspettative della tifoseria (i nomi che circolano sono Vrsaljko, Andre Gomes, Klaassen e Verdi).

La trattativa è a buon punto: ad inizio della prossima settimana si potrebbe ufficializzare il nuovo accordo.