Maurizio Sarri ha ricevuto l’ennesimo riconoscimento prestigioso negli ultimi mesi ed è intervenuto a Montecatini Terme dove ha ritirato il premio Maestrelli. Le sue parole sono state incentrate, come era facile prevedere, sulla lotta scudetto con la Juventus: “Stiamo dando tutti il 101% per regalare questa gioia ai tifosi del Napoli, se ciò basterà non posso dirlo. Il rapporto col San Paolo sotto la mia gestione è stato stupendo, nei miei confronti c’è stato un affetto emozionante. Noi abbiamo la nostra strada da seguire, ci dà gusto giocare in questo modo che è l’unico che abbiamo per poter vincere”.

Sarri poi parla del suo rinnovo contrattuale: “E’ un falso problema, già c’è un contratto. Rinnoverò se sarò in grado di dare il 101% altrimenti è giusto fare un passo indietro. Quattro anni fa ero in Serie B ora lotto punto a punto con una squadra che vince da sette anni e per me è un grande onore”.

Proprio a proposito della Juventus, Sarri è chiaro: “Sanno gestire le pressioni anche se è chiaro che ogni stagione è diversa. Scontro diretto decisivo? Mancano ancora alcune partite, anche quelle con squadre che lottano per salvarsi possono rivelarsi partite decisive. Speriamo di arrivare attaccati in classifica al 22 aprile”.