Tra i metodi maggiormente diffusi tra i professionisti delle scommesse sportive ne troviamo uno che può essere tranquillamente sfruttato anche dagli utenti che hanno un livello di esperienza più basso. Stiamo facendo riferimento al Sistema Patent, che si basa su tre selezioni e ben sette puntate differenti.

Prima di iniziare a scommettere

Il primo passo per iniziare a scommettere sulle partite di calcio, però, è quello di scegliere il casinò online più adatto alle proprie esigenze. Tuttavia, sono due gli aspetti che fanno la differenza: affidabilità e sicurezza.

Ebbene, la presenza del marchio AAMS è l’unica garanzia che effettivamente quella piattaforma online operi nel più completo rispetto delle norme previste dalla legge italiana in materia di gioco d’azzardo. Quindi, il passo successivo è quello di dare un’occhiata anche ad altri aspetti, come i metodi di pagamento.

Il migliore consiglio da seguire, da questo punto di vista, è quello di scegliere piattaforme come italianonlinecasino.net, che mettono a disposizione tutti i principali metodi di pagamento con cui di solito vengono portate a termine le transazioni e i vari acquisti che si effettuano sul web.

Come funziona il Sistema Patent

Una volta scelto il casinò online migliore secondo le proprie preferenze e necessità, scopriamo cosa significhi il Sistema Patent nel mondo delle scommesse. Secondo questo metodo devono essere individuati tre pronostici che faranno da base per ben sette scommesse.

Si tratta di tre puntate singole, tre puntate doppie e, infine, una puntata tripla. Complessivamente, la puntata è di 7x per ciascuna scommessa. Per poter vincere, quantomeno un pronostico deve essere azzeccato. È chiaro come la somma totale della vincita sarà legata al numero dei pronostici che verranno indovinati.

Quando si vince con il Sistema Patent?

Nel caso in cui venga azzeccato solamente un pronostico, allora si otterrà solamente una singola vincente e le altre sei puntate saranno perdenti. In caso di due pronostici indovinati, allora saranno due le singole che porteranno in dote delle vincite, con una doppia vincente.

Infine, qualora venissero azzeccati tutti e tre i pronostici, ecco tutte e sette le scommesse saranno vincenti. Quindi, scegliendo tre partite e scommettendo 1 euro su Patent, ci sarà un addebito sul conto del giocatore pari a 7 euro. Infatti, la puntata è legata al numero di multiple possibili per l’evento scelto: quindi, è la somma tra tre singole, tre doppie e una multipla.

Quali quote è meglio scegliere?

Nella maggior parte dei casi, gli scommettitori professionisti scelgono questo metodo per puntare su Parziali/Finali oppure direttamente sui risultati finali dei match. Con tale sistema, giocando 3,50€ basterà azzeccare anche solamente uno dei tre pronostici inseriti per ottenere un buon ritorno economico.

È chiaro che per poter puntare a delle vincite dall’importo nettamente più alto, spesso e volentieri, si consiglia di scegliere delle quote che siano quantomeno pari a 7, con la possibilità di mettere le mani su incasso che vada ben oltre i 400 euro. Tra l’altro, con tali quote, azzeccando anche solamente un pronostico si potrà già rientrare da quanto speso per la puntata iniziale.