Non è di certo una stagione fortunata per Vincenzo Montella: l’ “aeroplanino” ha infatti rimediato il secondo esonero in pochi mesi. Dopo quello a fine novembre al Milan è arrivato oggi anche quello a Siviglia: il tecnico era subentrato a Berizzo, tra l’altro con grandi polemiche, lo scorso 30 dicembre.

Sono stati mesi difficili, caratterizzati sì dall’impresa dell’Old Trafford contro il Manchester United che è valsa l’accesso ai quarti di finale di Champions League (prima volta nella storia del club) ma anche da numerose sconfitte subite in campionato (tante in goleada). Nella Liga ha racimolato appena 19 punti in 16 partite, un ruolino che ha provocato il crollo in classifica degli andalusi, ora ottavi e provvisoriamente fuori dalla zona Europa.

L’ultima settimana, poi, è stata particolarmente complicata: la finale di Coppa del Re è stata persa in malo modo contro il Barcellona (5-0), sconfitta che ha provocato anche la contestazione dei tifosi, venerdì sera un altro k.o. in casa del Levante.

E’ stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: Montella saluta il Siviglia con un bilancio di 11 vittorie, 7 pareggi e 10 sconfitte. Al suo posto arriva Joaquin Caparros che, a fine stagione, rimarrà poi nel club dove ricoprirà un non meglio precisato incarico dirigenziale.