Erano quattro le squadre italiane inserite nell’urna di Nyon dalla quale sono stati sorteggiati gli accoppiamenti per i sedicesimi di finale di Europa League. Non si può dire che sia andata bene all’Atalanta: gli orobici, dopo aver vinto alla grande un duro girone con Everton e Lione, troveranno di fronte un altro ostacolo enorme, il Borussia Dortmund. Poco importa che i gialloneri abbiano da poche ore cambiato allenatore (esonerato Bosz) e attraversino una profonda crisi in Bundesliga.

Per certi versi anche più complicata la sfida che attende il Napoli: gli azzurri, “retrocessi” dalla Champions League, se la vedranno con un’altra reduce dalla massima competizione continentale. Parliamo del RB Lipsia, secondo lo scorso anno nel campionato tedesco e all’inseguimento del Bayern Monaco anche in questa stagione. Squadra giovane e spettacolare, ci sarà da sudare per passare il turno.

Molto più agevoli gli impegni che toccheranno a Milan e Lazio: i rossoneri affronteranno il Ludogorets Razgrad, compagine bulgara che comunque negli ultimi anni ha calcato anche il palcoscenico della Champions League, mentre gli uomini di Inzaghi se la vedranno con una “grande decaduta” del calcio europeo, lo Steaua Bucarest. Le gare d’andata si disputeranno il prossimo 15 febbraio, il ritorno è previsto esattamente sette giorni dopo.

Ecco tutti gli accoppiamenti:

Borussia Dortmund (GER) – ATALANTA
Nizza (FRA) – Lokomotiv Mosca (RUS)
Copenaghen (DAN) – Atletico Madrid (SPA)
Spartak Mosca (RUS) – Athletic Club (SPA)
AEK Atene (GRE) – Dinamo Kiev (UCR)
Celtic (SCO) – Zenit (RUS)
NAPOLI – Lipsia (GER)
Stella Rossa (SER) – Cska Mosca (RUS)
Lione (FRA) – Villarreal (SPA)
Real Sociedad (SPA) – Salisburgo (AUT)
Partizan Belgrado (SER) – Viktoria Plzen (CZE)
Steaua Bucarest (ROM) – LAZIO
Ludogorets (BUL) – MILAN
Astana (KAZ) – Sporting Lisbona (POR)
Ostersunds (SVE) – Arsenal (ING)
Marsiglia (FRA) – Braga (POR)