Continua ad essere particolarmente tesa l’atmosfera in casa Torino. I granata sono stati travolti, mercoledì sera nel turno infrasettimanale, dalla Fiorentina. Il 3-0 subito dai viola è solo l’ultimo risultato negativo di un mese da dimenticare, caratterizzato da appena due punti in cinque partite. Ruolino che ha allontanato sensibilmente il Torino dalle zone europee, obiettivo dichiarato a inizio stagione.


L’allenatore, Sinisa Mihajlovic, è ovviamente nel mirino della critica. Inutile nascondere che la sua panchina a forte rischio, nella giornata di ieri si era paventato anche un esonero immediato. Il presidente Cairo ha però preferito concedere un’altra chance al serbo che, quindi, contro Cagliari e Inter si giocherà il futuro.

Dovesse andar male domani contro i sardi, l’allontanamento sarebbe quasi inevitabile. E’ così già partito il toto-nomi per l’eventuale sostituto. Detto di Walter Mazzarri, reduce dall’esperienza in Premier League col Watford di certo non esaltante, nelle ultime ore sono spuntate nuove candidature.


Spicca quella di Paulo Sousa: il portoghese tornerebbe a Torino dopo aver vestito la maglia della Juventus negli anni ’90 ma sarebbe un buon investimento per il futuro. Il bel gioco è stato un marchio di fabbrica durante tutta la sua permanenza alla Fiorentina. Oltre a Sousa si parla anche di Serse Cosmi e di Massimo Oddo.