Eder lascia la Serie A ed approda nel campionato cinese: si è finalizzata nel primo pomeriggio la trattativa (se così si può chiamare) tra Inter e Jiangsu Suning, club che sono entrambi di proprietà del gruppo Suning.

L’attaccante italo-brasiliano, classe ’86, lascia così i nerazzurri dopo due anni e mezzo: arrivato nella sessione di calciomercato invernale del 2016, l’ex Empoli ha realizzato 14 gol in 84 partite e nel frattempo ha guadagnato un posto fisso anche nella nazionale italiana con cui ha partecipato agli Europei del 2016.

Non si è trattata comunque di una trattativa formale, considerato che la Fifa è particolarmente attenta sui movimenti dei giocatori tra club con la stessa proprietà. Eder ha firmato un contratto con lo Jiangsu Suning di due anni a mezzo per un compenso che si aggirerà in totale sui 27 milioni di euro lordi che corrispondono a cinque milioni netti a stagione. Decisamente non male per un 32enne. L’affare è stato tra l’altro chiuso in tutta fretta: il mercato in Cina chiude infatti alle 23.59 di oggi 13 luglio.

Per Eder c’era aria di trasferimento ormai da diverse settimane: dopo un anno vissuto da panchinaro assiduo, l’Inter aveva ufficializzato anche l’acquisto di Lautaro Martinez che avrebbe ridotto ulteriormente gli spazi per l’attaccante.