L’Udinese ha presentato il suo nuovo allenatore: si tratta di Julio Velazquez, classe ’81 (sarà il primo allenatore nato negli anni ottanta a guidare una squadra di Serie A), giovane spagnolo proveniente dall’Alcorcon, club col quale ha ottenuto due salvezze di fila all’ultima giornata nella Segunda Division spagnola.

Ci sarà tempo per scoprire Velazquez che ha comunque lasciato intravedere quella che sarà la filosofia che cercherà di trasmettere alla sua nuova squadre: “C’è da capire come arrivare al risultato: certo bisogna puntare di cercare un calcio estetico e provare ad essere protagonisti sul campo. Serve però sintesi per arrivare al risultato finale. Il mio compito sarà questo, assieme a quello di valorizzare i giocatori che avrò a disposizione nel breve-medio periodo”.

Velazquez poi parla dell’Udinese e da quello che si aspetta dalla Serie A: “Ho visto tutte le partite della scorsa stagione, conosco bene l’attuale rosa e il potenziale è davvero molto interessante. Il precampionato servirà a farci lavorare da squadra. L’Udinese? E’ una società dalla grande storia e con uno scouting incredibile, sono onorato di farne parte. La Serie A è ovviamente uno dei migliori campionati al mondo ed è stato questo uno dei motivi che mi hanno spinto ad accettare l’offerta”.