Davvero scandaloso quanto accaduto oggi all’Academia Sporting, il centro d’allenamento dello Sporting Lisbona. 50 persone incappucciate, dei criminali altro che tifosi o ultras, sono entrati con la forza negli spogliatoi armati di spranghe, torce, bastoni e cinture.

Sono stati così aggrediti e picchiati numerosi calciatori, oltre al tecnico Jorge Jesus e alcuni membri della dirigenza e dello staff tecnico. I giocatori coinvolti sono in particolare Acuna, Rui Patricio (portiere della nazionale che interessa al Napoli), William Carvalho, Misic e Battaglia, oltre a Bas Dost. L’attaccante olandese è tra quelli che hanno avuto la peggio, come dimostrano alcune foto pubblicate su Instagram in cui vengono mostrate le ferite alla testa.

La “colpa” di questa follia è la mancata qualificazione alla prossima Champions League. Lo Sporting Lisbona, complice la sconfitta contro il Maritimo nell’ultima giornata di campionato, ha chiuso al terzo posto (alle spalle di Porto e Benfica) che garantisce solo l’Europa League. I giocatori sono ancora impegnati negli allenamenti considerato che c’è la finale di coppa nazionale da disputare contro l’Aves, ma a questo punto non è esclusa anche una clamorosa protesta con diversi giocatori che potrebbero non scendere in campo. Senza contare che secondo quanto informano dal Portogallo, parecchi elementi della rosa hanno già richiesto la rescissione del contratto.