Microsoft e Apple abbandonano i posti nel consiglio di amministrazione di OpenAI a causa del controllo normativo

Meno di otto mesi dopo aver ottenuto un posto senza diritto di voto, Microsoft ha rinunciato al suo posto come osservatore nel consiglio di amministrazione di OpenAI. Secondo quanto riferito, Apple prevede di unirsi al gruppo no-profit di OpenAI, ma per ora Financial Times rapporti Apple non si unirà più al gruppo.

OpenAI ha confermato che Microsoft ha lasciato la sua sede in una dichiarazione a bordo, Il seguente Rapporti da Axios E questo Financial Times Keith Tolliver, vice consigliere generale di Microsoft, ha scritto una lettera a OpenAI martedì scorso.

“Siamo grati per la fiducia di Microsoft nell’azienda e nella sua leadership, e non vediamo l’ora di continuare la nostra partnership di successo”, ha affermato il portavoce di OpenAI Steve Sharp. “Sotto la guida del CFO Sarah Friar, stiamo stabilendo un nuovo approccio all’informazione e al coinvolgimento con partner strategici chiave come Microsoft e Apple – e investitori come Thrive Capital e Khosla Ventures.”

Il nuovo approccio di OpenAI a Microsoft e Apple includerà lo svolgimento di “riunioni regolari con le parti interessate per condividere i progressi del nostro lavoro e garantire una forte collaborazione in materia di sicurezza e protezione”.

I cambiamenti nel consiglio di amministrazione di OpenAI arrivano mentre le preoccupazioni antitrust sull’accordo di Microsoft con OpenAI sono cresciute negli ultimi mesi. Le autorità di regolamentazione del Regno Unito hanno iniziato a raccogliere commenti sulla partnership di Microsoft con OpenAI a dicembre, dopo le turbolenze che hanno portato alla cacciata del CEO Sam Altman e al suo ritorno. Ci sono anche i regolatori dell’UE Guardando al partenariatoInsieme ad altri grandi accordi tecnologici sull’intelligenza artificiale. La FTC sta indagando sugli investimenti di Microsoft, Amazon e Google in OpenAI e Anthropic.

READ  Alibaba ha sostituito il capo di lunga data Daniel Zhang in una riorganizzazione esecutiva

Microsoft ha investito più di 10 miliardi di dollari in OpenAI, rendendo Microsoft il partner cloud esclusivo per OpenAI. I servizi cloud di Microsoft alimentano tutti i carichi di lavoro OpenAI su prodotti, servizi API e ricerca. L’accordo ha dato a Microsoft un vantaggio nella corsa all’intelligenza artificiale e i modelli di OpenAI stanno contribuendo a migliorare le funzionalità di intelligenza artificiale nel motore di ricerca Bing di Microsoft, Copilot, e in tutti i suoi prodotti e servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *