Papua Nuova Guinea: si teme che molte persone siano morte a causa di un’enorme frana

fonte dell’immagine, Belle foto

didascalia dell’immagine, Il governatore provinciale di Enga, Peter Ibadas, ha affermato che la massiccia frana ha causato “perdite di vite umane e proprietà”.

  • autore, Kelly Ng
  • azione, notizie della BBC

Una massiccia frana potrebbe aver ucciso decine di persone dopo aver colpito sei villaggi remoti in Papua Nuova Guinea, hanno detto funzionari locali e agenzie umanitarie.

Più di 100 case sono state sepolte dalla frana, avvenuta intorno alle 03:00 ora locale di venerdì (17:00 GMT di giovedì) sulle montagne di Enga, a nord dell’isola nel Pacifico sudoccidentale.

Non è stato immediatamente chiaro quante persone fossero intrappolate tra i rottami e nessuna vittima è stata ufficialmente confermata.

Il governatore dell’Enga Peter Ibadas ha dichiarato all’agenzia di stampa AFP che si è trattato di un “disastro naturale senza precedenti”.

Il primo ministro della Papua Nuova Guinea, James Marab, ha detto che il suo governo ha inviato funzionari addetti al disastro nella zona per “avviare le operazioni di soccorso, recuperare i corpi e ricostruire le infrastrutture”.

“Rilascerò maggiori informazioni non appena sarò pienamente informato sull’entità della distruzione e della perdita di vite umane”, ha affermato Marabe in una nota.

Le immagini online mostrano decine di persone che si arrampicano su rocce cadute per verificare i danni causati dalla frana. Molte case sono state viste crollare e gli alberi sono stati sradicati.

Secondo quanto riferito, i soccorritori hanno difficoltà a separare i detriti.

“Ci sono notizie di morti e diverse vittime, ma il numero esatto deve ancora essere confermato”, ha detto un portavoce della Croce Rossa della Papua Nuova Guinea.

Ha aggiunto che sul posto è stata inviata una squadra di pronto intervento composta da funzionari dell’ufficio del governatore provinciale, polizia, forze di sicurezza e ONG locali.

L’organizzazione umanitaria internazionale CARE ha detto alla BBC che “sta attualmente valutando la situazione” sull’incidente.

Siamo a 600 km di strada dalla capitale del paese, Port Moresby.

fonte dell’immagine, Belle foto

didascalia dell’immagine, Decine di persone si stanno arrampicando tra le rocce cadute per valutare la situazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *