A New York sono in corso i resoconti di apertura del processo “silenzio soldi” di Trump

A New York sono in corso le dichiarazioni di apertura mentre l'accusa e la difesa iniziano il processo penale contro l'ex presidente Donald Trump. Esporre il loro caso Per i giudici nei procedimenti storici.

Trump è stato accusato di aver falsificato i documenti aziendali per nascondere i pagamenti “del silenzio” durante la sua campagna del 2016. Ci si aspetta che gli avvocati difensori sostengano che Trump è stato messo sotto accusa sulla base della debole testimonianza di un testimone chiave inaffidabile.

In tribunale, Trump ha affermato che l’indagine era “un’interferenza elettorale” e faceva parte di uno sforzo per tenerlo lontano dalla campagna elettorale. Ha definito il caso una “caccia alle streghe” e una “disgrazia”.

Ai pubblici ministeri dell'ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan Alvin Bragg sono stati concessi 40 minuti per presentare le loro dichiarazioni di apertura e agli avvocati di Trump 25 minuti. Poiché la legge di New York non consente la registrazione di procedimenti penali, i procedimenti non sono stati trasmessi in televisione. I giornalisti della CBS News stavano guardando il processo nell'aula del tribunale e in una vicina stanza traboccante.

Dichiarazione di apertura dei pubblici ministeri

L'ex presidente Donald Trump durante la sua citazione in tribunale presso il tribunale penale di Manhattan il 22 aprile 2024.

Angela Weiss/Pool/AFP tramite Getty Images


Matthew Colangelo, un membro del team di Bragg, ha avanzato le accuse principali del caso e ha avviato il procedimento giudiziario. È Trump verrà imposto con 34 reati Si è dichiarato non colpevole di falsificazione di documenti aziendali.

Alcuni giorni prima delle elezioni del 2016, l’allora avvocato di Trump, Michael Cohen, ha pagato $ 130.000 alla star del cinema per adulti Stormy Daniels Per tacere su un presunto incontro sessuale con Trump diversi anni fa. Trump nega l’incontro.

Cohen “ha effettuato il pagamento su indicazione dell'imputato e lo ha fatto per influenzare le elezioni”, ha detto Colangelo. Trump, Cohen e David Becker, amministratore delegato della società madre del National Enquirer, hanno descritto i suoi pagamenti come parte di un piano per seppellire le storie negative su Trump e attaccare i suoi rivali. Colangelo ha affermato che il piano è stato ideato durante un incontro alla Trump Tower nel 2015.

“I due hanno cospirato insieme per influenzare le elezioni presidenziali del 2016”, ha detto Colangelo alla giuria, aggiungendo che Becker ha accettato di agire come “occhi e orecchie” di Trump durante la campagna del 2016. Si prevede che Becker sarà il primo testimone chiamato dall'accusa dopo le dichiarazioni di apertura.

Colangelo ha ideato una tattica “cattura e uccidi” presumibilmente utilizzata da Becker e Dylan Howard, l'editore dell'Enquirer, per proteggere Trump dalle storie negative. La pratica prevede di acquistare i diritti sulla propria storia, rifiutarsi di pubblicare l'account e nasconderlo. Hanno usato l’Enquirer per pubblicare false storie sui rivali di Trump.

Prima di pagare Daniels, la società madre dell'Enquirer, AMI, Inc. L'accusa sostiene che abbia utilizzato due volte la tattica del “prendi e uccidi”. Un esempio è pagare 150.000 dollari a un'ex modella di Playboy per i diritti sulla sua storia. Anche la modella Karen McDougal è stata accusata di avere una relazione con Trump, cosa che lei nega. Colangelo ha detto ai giurati di aver sentito Cohen promettere di creare una società di comodo per acquistare i diritti sulla storia di McDougal al fine di ripagare Becker.

Nelle settimane precedenti le elezioni del 2016, l'avvocato di Daniels si è rivolto all'Enquirer chiedendogli di vendere anche i diritti sulla sua storia, ha detto Colangelo. Secondo l'accusa, Howard ha contattato l'avvocato con Cohen, che ha negoziato un pagamento di 130.000 dollari. Colangelo ha detto che Trump spera di ritardare l’accordo fino a dopo le elezioni e poi non pagare mai. Cohen alla fine trasferì il denaro all'avvocato di Daniels pochi giorni prima del giorno delle elezioni.

“Si trattava di una cospirazione pianificata, coordinata e a lungo termine per influenzare le elezioni del 2016 e aiutare Donald Trump a essere eletto”, ha detto Colangelo alla giuria. “Questa è una frode elettorale, pura e semplice.”

Trump ha rimborsato a Cohen i pagamenti in 12 rate mensili durante il primo anno della sua presidenza, descrivendo i servizi legali come assegni in uno schema illegale, secondo i pubblici ministeri. Alla fine Cohen ricevette 420.000 dollari, più del doppio dei 130.000 dollari che aveva pagato a Daniels.

“Donald Trump era un uomo d'affari molto frugale. Credeva nell'appropriazione di pochi centesimi. Credeva nel guardare ogni dollaro. Credeva nel contrattare su ogni fattura. Trump gestiva il sistema con il controllo totale. Ascolterete la testimonianza della sua incessante attenzione al profitto Con Cohen e l'accordo 'prendi e uccidi', ha fissato il prezzo “Non l'ha tagliato, l'ha raddoppiato”, ha detto Colangelo. “Chiederete la prova che l'organizzazione Trump non è abituata a pagare il doppio di quello che dovrebbe pagare per qualsiasi cosa.”

READ  Yellen afferma "ampio spazio" per maggiori scambi commerciali tra Stati Uniti e Cina nonostante le tensioni geopolitiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *