Eurovision 2023: la finale ispirata all’Ucraina prende il via a Liverpool

LIVERPOOL, Inghilterra, 13 maggio (Reuters) – Le finali dell’Eurovision 2023 sono iniziate sabato, con il vincitore dello scorso anno Kalush che si è esibito in un video per l’Ucraina e dal vivo nella città di Liverpool, nel nord dell’Inghilterra, a nome del paese che combatte contro la Russia. Invasione.

Gli organizzatori hanno camminato sul filo del rasoio nella competizione di quest’anno, che ha attirato 37 paesi, non permettendo alla politica palese di rispecchiare la situazione in Ucraina.

La britannica Kate, principessa del Galles, fa un’apparizione a sorpresa suonando il piano nel segmento di apertura del video.

Ispirato allo scrittore del XIX secolo Edgar Allan Poe, “Chi diavolo è Edgar?” I 26 atti che si sono qualificati per il gran finale abbracciano stili musicali dalle ballate all’heavy rock al rap, a partire dagli austriaci Teaa & Salena.

Al presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, è stato vietato di parlare a un pubblico globale dall’organizzatore dell’Unione europea di radiodiffusione – 160 milioni di telespettatori – l’anno scorso.

Ha affermato che l’accoglimento della sua richiesta, fatta con “lodevoli intenzioni”, era contrario alla natura non politica dell’evento e alle sue regole che vietano la pubblicazione di dichiarazioni politiche.

Tuttavia, l’Ucraina sarà al centro della scena dello spettacolo, che ha come tema “Uniti dalla musica”. La cantante ucraina Julia Sanina è una conduttrice, insieme a Hannah Waddingham, del programma teatrale e televisivo “Dead Lasso”, della cantante pop Alesha Dixon e della star televisiva Graham Norton.

READ  Trump ha visitato uno storico tribunale di Miami con l'accusa di accaparramento di documenti riservati

I tifosi che sono arrivati ​​all’arena sulle rive del fiume Mersey erano ricoperti dalle bandiere di Ucraina, Gran Bretagna e degli altri 24 concorrenti.

L’arena può contenere circa 6.000 persone e diverse migliaia di persone possono guardare nella fan zone.

Pam Minto, 37 anni, di Liverpool, ha detto di essere orgogliosa della sua città e di credere che avrebbe reso orgogliosa l’Ucraina.

“Abbiamo adorato l’intero evento dall’inizio alla fine a Liverpool, è stato fantastico”, ha detto.

Anastasia Iovova, un’insegnante ucraina di 31 anni che ora vive a Leeds, nel nord dell’Inghilterra, ha detto che Liverpool si sentiva come un paese straniero.

“Siamo molto orgogliosi di essere qui, molto orgogliosi di avere persone in Inghilterra che ci supportano in tutto e siamo molto grati per questo”, ha detto.

Il vincitore è determinato da una combinazione di punti assegnati da giurie e spettatori in ogni paese in competizione, più spettatori per la prima volta in altri paesi, portando il peso di un paese partecipante.

Segnalazione di Paul Chandle; Montaggio di Jason Neely

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *