I sondaggisti temono che il problema Trump sia tornato “con una vendetta”

Ora, mentre Trump amplia il suo vantaggio sui suoi principali rivali del GOP, i sondaggisti si preoccupano dell’affollamento degli elettori, rendendo quasi impossibile misurare con precisione il suo sostegno.

Il sondaggista democratico Andrew Bauman ha detto che il prossimo novembre “sembra che Trump sarà nei sondaggi”. “Quindi è tornato con una vendetta.”

Non che Trump sia una forza magica. I problemi sono pratici. Nel 2020, ha individuato un numero significativo di persone che raramente, se non mai, hanno votato e che non sono state incluse nei sondaggi o si sono rifiutate di parteciparvi. Trump ha spazzato via i sondaggi che costantemente seguivano Biden. Ciò ha creato un contraccolpo che ha reso i suoi sostenitori meno propensi a rispondere e ha reso i sondaggi più imprecisi.

Bauman è stato tra i partecipanti e i relatori della conferenza annuale dell’American Association for Public Opinion Research di questa settimana, un raduno annuale di sondaggisti del mondo accademico, dei media e della campagna.

L’organizzazione è alle prese con il futuro del voto politico da decenni. Uno sguardo ai sondaggi degli ultimi due cicli elettorali federali ti darà un colpo di frusta. Secondo la maggior parte delle misure, le elezioni di medio termine dello scorso anno hanno rappresentato un picco nell’affluenza alle urne. Cinque trentottoSecondo le stime post-elettorali, i sondaggi sono stati più accurati che in qualsiasi altro anno dal 1998.

Ma due anni dopo le precedenti elezioni presidenziali, i sondaggi nazionali sono più distanti di quanto non siano stati in 40 anni e i sondaggi statali sono i peggiori mai registrati nella storia.

La minaccia di un’altra sconfitta elettorale incombe sui continui sforzi dell’industria per riformare i propri metodi.

Tra i sondaggisti pubblici, la CNN ha apportato alcune modifiche radicali alla sua metodologia. Abbandonando il processo di lunga data del campionamento telefonico a cifre casuali, la rete e il suo fornitore di sondaggi SSRS hanno selezionato casualmente gli indirizzi stradali per i sondaggi nazionali e hanno inviato richieste per completare il sondaggio online o componendo un numero.

READ  Tina Turner morta: ultime notizie e tributi dopo la morte della leggendaria cantante a 83 anni

Per la maggior parte dei loro sondaggi statali, che richiedono una rapida inversione di tendenza per votare in gare in tutto lo stato come governatore o Senato, alcuni elettori vengono intervistati da un file di elettori registrati e contattati tramite e-mail o telefono, a seconda delle migliori informazioni di contatto. Altri sono stati reclutati dall’attuale pool di intervistati SSRS che hanno dichiarato di essere registrati per votare.

I risultati sono significativi. I sondaggi della CNN hanno identificato correttamente il vincitore in otto delle nove principali gare in tutto lo stato che hanno esaminato – mancava solo la corsa al Senato del Nevada – e metà delle quote di voto dei candidati erano precise entro un punto percentuale.

“Eravamo entro il margine di errore su ognuno [poll] L’abbiamo fatto”, ha detto Jennifer Azista, direttrice dei sondaggi e dell’analisi elettorale alla CNN. “Quindi mi sento bene per come sono andate le cose. Direi che mi dà qualche speranza da qui al 2024.

Ma Aziza ha affermato che è troppo presto per dire se gli stessi problemi che hanno afflitto i sondaggisti riaffioreranno nel 2020.

“Non credo [Trump’s] Le opinioni sui sondaggi e il modo in cui ha presentato le sue opinioni sui sondaggi ai suoi sostenitori hanno aiutato in termini di tassi di risposta nel 2020″, ha aggiunto Ajeesta, che ha iniziato un mandato di un anno come capo dell’organizzazione dei sondaggisti alla conferenza di questa settimana. “Ma non so se questo accadrà anche nelle prossime elezioni”.

La società di sondaggi democratici Global Strategy Group sta tentando un significativo cambiamento metodologico sul back-end. Secondo una ricerca presentata alla conferenza AAPOR, i loro sondaggi del 2022 sono stati resi più accurati utilizzando come variabile i voti presidenziali delle elezioni generali del 2020 autodichiarati dagli elettori, una pratica che molti hanno seguito, sebbene ancora tutt’altro che universale.

READ  Verstappen batte Hamilton ma va in testacoda nelle FP1

Questo, oltre ad altri aggiustamenti che cercano di includere elettori politicamente meno attivi, è una scoperta importante perché Global Strategy Group – come i sondaggisti nel mondo delle campagne pubbliche e private – ha sottovalutato significativamente i repubblicani nel suo sondaggio del 2020.

“Tra la contabilità della cronologia delle votazioni passate nelle elezioni del 2020 e l’osservazione di quanto sia importante la politica per l’identità di una persona – le cose che abbiamo fatto per risolverlo – pensiamo di poter catturare e correggere questi pregiudizi che ci morderanno nel 2020 ”, ha detto un partner del Global Strategy Group. ha detto Baman, che era presente.

Il fenomeno, come altre tendenze, ha portato una parte degli elettori di Trump a boicottare le urne. Nuovo sondaggio questa settimana da YouGovCon l’eccezione dei media conservatori, i repubblicani si fidano di quasi tutti i media meno dei democratici.

“Se qualcuno vuole essere davvero onesto, sarà una grande sfida se sarà davvero Trump. [against] Biden nel ’24”, ha affermato Dan Levy, direttore del Siena College Research Institute, che ha condotto il sondaggio per il New York Times e la catena locale di notizie via cavo Spectrum News nel 2022. “Perché sappiamo che l’elettore non vuole parlare a noi.”

Ma questa è solo una parte dei problemi che i sondaggisti hanno identificato dal 2020. Non solo è più difficile raggiungere gli elettori strettamente allineati con Trump, ma anche gli elettori meno coinvolti su tutta la linea hanno meno probabilità di partecipare.

E coloro che probabilmente voteranno alle elezioni presidenziali ad alta affluenza come il 2020, ma hanno meno probabilità di partecipare alle elezioni di medio termine: il modo migliore per raggiungere quegli elettori rimane la forma tradizionale e costosa dei sondaggi telefonici. Alcuni geometri hanno cambiato o evitato del tutto il metodo per risparmiare denaro.

READ  Apple ha annunciato un accordo multimiliardario con Broadcom

Non tutti i sondaggisti vedono una netta linea di demarcazione tra il 2022 e il 2024. La sondaggista democratica Anna Greenberg ha 2022 clienti tra cui il Sen. Includono Mark Kelly (D-Ariz.), che, mentre Trump non era un candidato alla carica lo scorso anno, è ancora un grosso problema nella campagna di medio termine.

“Trump era al ballottaggio”, ha detto Greenberg. “Tra i documenti di Mar-a-Lago e la commissione del 6 gennaio, e poi ovviamente a livello statale, i cosiddetti candidati MAGA: i maestri della peste, [Mehmet] Oz, [Doug] Mastriano … c’era molta copertura sul fatto che questi fossero i suoi candidati.

Nel complesso, l’atmosfera alla convention di questa settimana è stata ampiamente positiva, in aumento rispetto al 2022, nonostante le possibilità di un’altra sconfitta provocata da Trump nelle elezioni presidenziali del prossimo anno.

“Sono ancora preoccupato” per il 2024, ha detto Bauman. “Non credo che nessun sondaggista dovrebbe essere eccessivamente sicuro che abbiamo sistemato tutto, perché credevamo di averlo fatto dopo il 2016. Non l’abbiamo fatto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *