Mercato azionario oggi: aggiornamenti in tempo reale

Martedì i futures azionari sono saliti al rialzo poiché il mercato è rimasto resiliente dopo l’aumento dei prezzi del petrolio.

I futures per la media industriale Dow Jones sono aumentati di 18 punti, o dello 0,1%. I futures S&P 500 e Nasdaq-100 sono saliti rispettivamente dello 0,2% e dello 0,3%.

Il Dow e l’S&P 500 sono saliti di quasi l’1% e lo 0,4% lunedì, prolungando il quarto giorno consecutivo di guadagni. Il Nasdaq, nel frattempo, è sceso dello 0,3%.

Anche di fronte a un’inflazione persistente, una crisi bancaria e tassi più elevati, i mercati si sono recentemente ripresi con un aumento delle medie importanti.

“Resistenza è una buona parola”, afferma Julian Emanuel, amministratore delegato senior di Evercore ISI. [The] Nonostante le condizioni attuali (2-3% del PIL nel 1° trimestre) siano forti e già impostate su una posizione difensiva, il contesto delle prospettive economiche continua ad essere debole poiché le azioni rimangono bloccate nell’intervallo 3800-4200″.

Questa settimana, il mercato dell’energia è diventato un’altra fonte di incertezza dopo che l’OPEC+ ha annunciato che avrebbe tagliato la produzione di petrolio di 1,16 milioni di barili al giorno. I futures West Texas Intermediate hanno registrato il più grande guadagno giornaliero in quasi un anno sulle notizie. Martedì, il greggio è salito di un altro 1%.

“L’OPEC + è ben consapevole che il suo ‘oro liquido’ ancora molto apprezzato a un certo punto inizierà a perdere il suo splendore mentre il mondo continua a spostarsi verso ‘un’energia più pulita e più verde’”, ha affermato Quincy Crosby, chief global strategist per LPL Fund.

“Fino ad allora, la gestione dei prezzi del greggio sarà utilizzata in modo più diretto e più intenso del previsto mentre le nazioni dominanti nell’OPEC+ si preparano per il futuro spendendo trilioni di dollari per ricostruire le infrastrutture e fare del greggio la loro principale fonte di reddito”. lei ha aggiunto.

READ  È il momento critico per i colloqui del Credit Suisse mentre UPS cerca garanzie svizzere
Icona del grafico azionarioIcona del grafico azionario

Nascondi contenuto

S&P 500, grafico a 1 anno

Gli analisti affermano che la prospettiva di un aumento dei prezzi del petrolio potrebbe alimentare i timori di inflazione e recessione, ma Mona Mahajan, senior investment strategist di Edward Jones, ha affermato che i mercati non si aspettavano una seconda recessione dopo un mercato ribassista “piuttosto intenso”. 2022. Se c’è un po’ di volatilità, potrebbe trattarsi di una “modesta” correzione dal 5% al ​​15%, preparando il mercato per una seconda metà migliore, ha detto su “Closing Bell: Overtime” della CNBC.

“Pensiamo che stiamo andando verso un periodo di consolidamento, forse un po’ di volatilità”, ha detto, aggiungendo che un rallentamento dei prestiti aumenterà tra gli utili, la politica della banca centrale e le aspettative del mercato sulla politica della banca centrale.

Gli investitori riceveranno l’ultimo numero dal sondaggio mensile sui posti di lavoro e sul turnover del lavoro, o JOLTS, martedì alle 10:00 ET.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *