50 anni fa fece la prima telefonata

New York (CNN) Il 3 aprile 1973, Martin Cooper si trovava su un marciapiede della Sixth Avenue a Manhattan con un dispositivo delle dimensioni di un mattone e fece la prima chiamata pubblica da un telefono cellulare a una delle persone in competizione per costruire il dispositivo. .

“Ti sto chiamando su un cellulare, ma un vero cellulare, un cellulare personale, portatile, portatile”, ha detto Cooper, allora ingegnere presso Motorola, a Joel Engel, presidente dei Bell Labs di proprietà di AT&T, al telefono . .

Sebbene i telefoni cellulari non sarebbero stati disponibili per il consumatore medio per un altro decennio, chiunque camminasse per strada da Cooper quel giorno probabilmente ha visto la storia che veniva fatta.

Nei cinquant’anni trascorsi da quella prima chiamata, l’ingombrante dispositivo di Cooper si è evoluto ed è stato sostituito da un’ampia gamma di telefoni più sottili e veloci che ora sono onnipresenti e stanno rimodellando le industrie, la cultura e il modo in cui interagiamo gli uni con gli altri. Ma mentre l’accesso diffuso e l’impatto dei cellulari hanno attirato una certa attenzione, Cooper afferma che il potenziale per i cellulari di diventare un giorno indispensabili per gran parte dell’umanità era chiaro fin dall’inizio.

“Non mi sorprende che tutti abbiano un cellulare”, ha detto Cooper, che ora ha 94 anni, alla CNN. “Si diceva che quando nasci ti viene dato un numero di telefono e se non chiami morirai”.

L’ascesa del cellulare

Pochi mesi prima di quella prima chiamata, Motorola stava correndo per sviluppare un telefono cellulare contro il famoso braccio di ricerca di AT&T, Bell Labs, che aveva sviluppato il transistor e altre invenzioni.

READ  Biden e Trump si radunano in Georgia nella rivincita del 2024

“Erano la più grande azienda del mondo e noi eravamo una piccola azienda a Chicago”, ha ricordato Cooper. “Non pensano che siamo così importanti.”

Martin Cooper, inventore del primo cellulare portatile.

Come ricorda, il suo rivale non era così entusiasta di ricevere la chiamata come lo era stato Cooper a chiamarlo.

“Si potrebbe dire che non ho esitato a strofinargli il naso sulla questione. È stato gentile con me”, ha detto Cooper alla CNN. “Fino ad oggi, Joel non ricorda quella telefonata, e non credo di biasimarlo.” (La CNN non è riuscita a raggiungere Engel.)

Dopo la prima chiamata di Cooper, i problemi di produzione e la regolamentazione del governo hanno rallentato i progressi nel portare il telefono al pubblico, ha detto. Ad esempio, Cooper ricorda la Federal Communications Commission, dove ora presta servizio come consulente, lottando per capire come dividere i canali radio per garantire la concorrenza.

Sarebbe passato un decennio prima che una versione di quel telefono DynaDoc (Dynamic Adaptive Total Area Coverage) arrivasse sul mercato, costando ben $ 3.900. Il telefono, simile a quello usato da Gordon Gecko nel film “Wall Street”, pesava 2,5 libbre ed era alto un piede.

Confrontalo con l’iPhone 14, che pesa 6 once e misura meno di sei pollici, o con gli smartphone economici Android che costano $ 200- $ 300.

“Cercare di migliorare l’esperienza umana”

È stato solo negli anni ’90 che è stato lanciato il moderno telefono cellulare, che è diventato più piccolo e più facile da usare. Oggi, il 97% degli americani possiede un qualche tipo di telefono cellulare Studio 2021 A cura del Pew Research Center.

Negli anni trascorsi da quella prima telefonata, Cooper ha scritto un libro sul potere di trasformazione del telefono cellulare, ha lanciato aziende ed è apparso in tournée e sui media. Ma non deve necessariamente abbracciare ogni aspetto dei moderni progressi tecnologici.

Il vicepresidente di Motorola John F. Mitchell dimostra quanto sia facile utilizzare il nuovo prodotto dell’azienda, il sistema radiotelefonico portatile Dyna TAC, a New York, NY, 3 aprile 1973. Motorola ha presentato il telefono il 3 aprile e ha affermato che era perfettamente funzionante. Nel 1976 in città. Consente a un utente di chiamare ovunque nell’area metropolitana verso qualsiasi altro telefono nel mondo.

“Molti ingegneri si lasciano coinvolgere dalla tecnologia e dai gadget, il cosiddetto hardware, e dimenticano che l’intero scopo della tecnologia è migliorare la vita delle persone”, ha affermato Cooper. “La gente lo dimentica e devo continuare a ricordarglielo. Stiamo cercando di migliorare l’esperienza umana. Questa è la tecnologia”.

READ  I pubblici ministeri dicono al team legale di Trump che è l'obiettivo di un'indagine

Tuttavia, guardando indietro agli ultimi 50 anni, Cooper è ampiamente d’accordo con dove ci ha portato Cooper. Un utente iPhone (e prima ancora un utente Samsung), gli piace monitorare l’attività di nuoto utilizzando il suo Apple Watch e associare i suoi apparecchi acustici al suo telefono. Cooper ha affermato che i progressi tecnologici sono positivi per la società.

“Sono ottimista. So che i telefoni cellulari hanno i loro lati negativi. Abbiamo persone che ne sono dipendenti. Abbiamo persone che parlano al cellulare dall’altra parte della strada”, ha detto Cooper. “Nel complesso, il cellulare ha cambiato l’umanità in meglio, e penso che continuerà a farlo per il prossimo futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *