I lavoratori faticano a costruire un canale temporaneo dopo il crollo di un ponte levatoio

giocare

Sei giorni dopo lo schianto di una nave portacontainer contro un ponte di Baltimora, le autorità si stavano preparando a installare una deviazione temporanea per consentire alle navi “commercialmente essenziali” di passare attraverso uno dei porti più trafficati della nazione.

Capitano della guardia costiera David O'Connell disse Il passaggio temporaneo profondo 11 piedi è segnalato da luci e rappresenta parte di un approccio graduale all'apertura del canale principale. Secondo il comando congiunto multi-agenzia guidato da O'Connell, attorno al sito del Francis Scott Key Bridge è in atto una zona di sicurezza di 2.000 iarde per proteggere i soccorritori, le navi e l'ambiente marino.

“Ciò segnerà un primo passo importante nella riapertura del porto di Baltimora”, ha affermato O'Connell. L'alternativa consentirebbe un certo traffico marittimo verso Baltimora, ha affermato. Nessuna nave o persona può entrare nella zona protetta senza il permesso del porto.

La nave mercantile Daly da 95.000 tonnellate era vuota e carica di migliaia di container quando ha colpito il ponte martedì. Le troupe hanno trasmesso un Mayday pochi minuti prima della collisione, cosa che ha permesso alle autorità di fermare il traffico prima che il ponte crollasse nel fiume Patapsco. 6 lavoratori sono stati uccisi mentre riparavano i buchi nel ponte. Due corpi sono stati recuperati, mentre quattro si ritiene siano intrappolati sott'acqua in un intreccio di acciaio e cemento.

Le autorità stanno cercando di riaprire il porto di Baltimora, che è stato bloccato dai rottami di un ponte lungo 1,6 miglia e da una strada rialzata danneggiata ma apparentemente navigabile. Il governatore del Maryland Wes Moore ha detto che il porto movimenta più automobili, camion pesanti e attrezzature agricole di “qualsiasi altro in questo paese”. Non ha fornito un periodo di tempo per rimuovere i detriti.

READ  Le famiglie ricordano le bandiere al centro commerciale nel quarto anniversario del Covid

“Abbiamo una nave delle dimensioni della Torre Eiffel che è bloccata nel canale in questo momento, con il Key Bridge seduto sopra”, ha detto domenica Moore alla CNN. “Stato dell'unione.”

Missione di salvataggio: Le squadre di demolizione hanno prima tagliato le macerie

Come è andato perduto il Francis Scott Key Bridge: Analisi visiva minuto per minuto del crollo

Sviluppi:

∎ Il presidente Joe Biden visiterà venerdì il luogo del crollo del ponte, ha detto lunedì la portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre.

∎ L'amministrazione Biden ha rapidamente approvato la richiesta iniziale di Moore di 60 milioni di dollari per ripulire i detriti, ma ne serviranno molti di più per ricostruire il ponte. Il governatore democratico ha chiesto al Congresso di lavorare insieme per stanziare fondi per sostenere il suo Stato, ma “il porto di Baltimora svolge un ruolo vitale nella nostra maggiore crescita economica”, ha detto alla CNN.

I funzionari hanno detto che il primo grosso pezzo di detriti è stato rimosso domenica tarda da una discarica che ha bloccato l'ingresso nel porto di Baltimora. Un pezzo del ponte da 200 tonnellate è stato sollevato con una gru, ma migliaia di tonnellate di detriti si trovano nel fiume e sul molo, ha detto Moore. I funzionari stanno ancora elaborando un piano per rimuoverlo, ha detto.

“Stiamo parlando di grossi pezzi”, ha detto Moore Notizie dell'ABC. “Voglio dire, seduto sul carrello, stai guardando 3.000 o 4.000 tonnellate di acciaio. Sei seduto in cima alla nave.”

Ci sono voluti cinque anni per costruire il ponte. Biden ha promesso fondi federali per ricostruirlo, ma i funzionari affermano di non poter stimare i costi o il tempo necessari finché non avranno ispezionato completamente il danno sott'acqua.

READ  Dow Jones Futures attende il presidente della Fed Powell; I tori resistono al bullback come Tesla, Nvidia Run

Coordinatori e tecnici dell'Environmental Protection Agency stanno fornendo consulenza tecnica sugli aspetti ambientali della risposta del ponte, ha affermato l'agenzia.

L'EPA sta lavorando con la Guardia Costiera e altri su un comando congiunto per “minimizzare il potenziale impatto ambientale del crollo del ponte”, ha affermato Adam Ortiz, amministratore regionale del Medio Atlantico dell'EPA.

I coordinatori esamineranno le informazioni fornite dalla squadra di comando dell'incidente relative alle merci pericolose a Tali per formulare raccomandazioni. La scorsa settimana, la Guardia Costiera ha dichiarato che 14 dei 56 container di materiali pericolosi della nave sono stati danneggiati dal crollo di una parte del ponte. I funzionari hanno detto che gli articoli erano principalmente saponi e profumi. Le barriere barriera sono installate nell'acqua per impedire la diffusione di eventuali prodotti.

Il Programma federale di risposta alle emergenze designa la Guardia costiera come l'agenzia principale per gli incidenti che coinvolgono rilasci potenziali o effettivi di petrolio o materiali pericolosi nei corsi d'acqua navigabili, come l'area di Patapsco dove il ponte è crollato.

− Tina Voyles Bulwer

Mercoledì gli investigatori hanno recuperato i corpi di Alejandro Hernandez Fuentes, 35 anni, e Torlian Castillo Cabrera, 36 anni, da un pick-up immerso in 25 piedi d'acqua. Le condizioni insidiose hanno ritardato la ricerca di altre vittime.

Al Sacro Cuore di Gesù, a circa 5 miglia a monte del fiume Patapsco dal crollo, il Rev. Ago Walker ha celebrato una messa in spagnolo, ha riferito l'Associated Press. Walker ha detto che i lavoratori non sono parrocchiani lì, ma ha contattato le famiglie perché la comunità latina di Baltimora è grande e unita. Walker ha detto all'AP che spera che il loro sacrificio ispiri le persone ad abbracciare i lavoratori migranti che cercano una vita migliore per se stessi e per le loro comunità.

READ  Westminster Dog Show 2024: foto da dietro le quinte

Le comunità latine di Baltimora “ricostruite”: Adesso sono in difficoltà perché il ponte è crollato

“Dobbiamo essere un ponte l'uno verso l'altro in questa difficile situazione”, ha detto Walker all'AP. “Le nostre vite dovrebbero essere piccoli ponti di grazia e di speranza per l'unità e la costruzione di comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *