Joe Biden propone grandi aumenti delle tasse per i miliardari e le multinazionali americane

Apri Editor's Digest gratuitamente

L’amministrazione Biden prenderà di mira i miliardari e le multinazionali americane con massicci aumenti delle tasse. progetto Ridurre il debito nazionale record dell’America e rafforzare il presidente in vista delle elezioni di novembre.

I piani che dovrebbero essere svelati nel discorso sullo stato dell'Unione di giovedì e la prossima settimana includono l'aumento dell'imposta minima sulle società dal 15% al ​​21% e un'imposta minima del 25% per i miliardari.

Il piano è quello di ridurre il debito nazionale record dell’America di 3mila miliardi di dollari nei prossimi dieci anni. Secondo il Congressional Budget Office, l'organismo di vigilanza finanziaria indipendente, The Il debito del paese si accumula per raggiungere i 26,2 trilioni di dollari entro la fine del 2023.

I piani, che difficilmente passeranno al Congresso ma che mirano a differenziare l’agenda progressista di Biden da quella del suo rivale repubblicano Donald Trump, hanno lasciato la maggior parte degli elettori poco convinti della performance del presidente in campo economico.

Il sessanta per cento afferma di disapprovare la gestione dell’economia da parte di Biden Sondaggio Ross del FT-Michigan Condotto il mese scorso, il 49% ha affermato di trovarsi in condizioni finanziarie peggiori rispetto a quando è entrato in carica nel 2019.

Il discorso annuale sullo stato dell'Unione di Biden rappresenta un'opportunità cruciale per il presidente 81enne di convincere gli elettori scettici.

Le preoccupazioni sulla fragilità del presidente sono state rafforzate da un recente rapporto del procuratore speciale che indaga sulla gestione dei documenti riservati da parte di Biden, che descrive il presidente come un “vecchio ben intenzionato e con una cattiva memoria”.

READ  Victoria Beckham: le Spice Girls si riuniscono...per il cinquantesimo compleanno di Bosch

Un megadonatore democratico che ha co-ospitato una raccolta fondi per il presidente l’anno scorso ha detto al Financial Times che Biden “ha bisogno di dimettersi” per la prossima generazione di leader.

“Sono preoccupato che non vincerà”, ha detto il donatore. “È in gioco la nostra democrazia. E qui i democratici hanno più opportunità.

Il 58% degli elettori intervistati sulla proposta di Biden di aumentare l’imposta minima sulle società ha affermato che le grandi imprese stanno approfittando dell’elevata inflazione per aumentare i prezzi, mentre il 36% ha incolpato le politiche democratiche per l’aumento del costo della vita.

Gli economisti sono sempre più preoccupati per i piani fiscali sia dei democratici che dei repubblicani. Il CBO avverte che il debito pubblico salirà dal 99% del PIL alla fine del 2024 al 116% del PIL entro la fine del 2034. Ciò segnerebbe il livello più alto mai registrato.

Biden ha proposto più volte negli ultimi anni di introdurre una tassa miliardaria. In passato ha anche affermato che avrebbe aumentato l'aliquota massima dell'imposta sulle società dal 21% al 28%.

Nell’ambito dei nuovi piani, l’amministrazione vuole negare alle aziende le detrazioni fiscali per i dipendenti che guadagnano più di 1 milione di dollari. I funzionari dell’alta dirigenza affermano che sarà più di 250 miliardi di dollari.

In contrasto con i piani fiscali di Biden, Trump dovrebbe proporre di rendere permanenti i tagli fiscali introdotti durante il suo primo mandato, che attualmente scadono nel 2025.

Tali tagli includevano una riduzione del prelievo aziendale di riferimento dal 35% al ​​21%, avvicinando gli Stati Uniti alla media delle economie avanzate.

READ  Il caos dell'incoronazione di Meghan e Harry lascia gli organizzatori "esasperati"

L’OCSE ha proposto un accordo globale per aumentare l’aliquota fiscale globale sulle società al 15%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *