L’omicidio di Adnan Syed accusato in un caso “seriale” ripristinato dal tribunale, ordina un nuovo processo

Martedì una corte d’appello del Maryland ha ripristinato la condanna per omicidio di Adnan Syed, l’ospite del podcast “Serial”, che è stato assolto l’anno scorso dopo 23 anni di prigione per aver ucciso la sua ex fidanzata del liceo.

Una corte d’appello del Maryland ha stabilito che i diritti di Young Lee, fratello della vittima Hae Min Lee, sono stati violati. Sig. Deve partecipare a un’udienza sulla richiesta del governo di annullare la condanna di Syed.

In una decisione 2 a 1, la corte d’appello ha accolto il sig. Ha ordinato un nuovo processo sulla richiesta del governo di annullare la condanna di Syed. “Nella misura in cui può farlo senza violare il diritto del signor Syed di essere libero dal doppio rischio, ha l’autorità e il dovere di porre rimedio a tali violazioni”, ha scritto la corte.

“Possiamo farlo e, di conseguenza, annulliamo l’ordine del tribunale di circoscrizione che libera le condanne del signor Syed, il che si traduce nel ripristino delle condanne e della sentenza originarie”, afferma la decisione. “Richiediamo una nuova, legale e aperta udienza sulla mozione di sgombero, in cui venga dato un preavviso sufficiente dell’udienza per consentire al signor Lee di comparire di persona, vengano presentate le prove a sostegno della mozione di sgombero e la corte dichiari la sua ragioni a sostegno della sua decisione.

Questa decisione Sig. Non è stato subito chiaro se Syed sarebbe tornato in prigione.

Il giudice del tribunale distrettuale di Baltimora Melissa M. Dopo che Finn ha lasciato la sua condanna “nell’interesse della giustizia e dell’equità”, Mr. Syed è stato rilasciato a settembre. Scopre nuove prove che potrebbero influenzare l’esito del suo caso.

READ  I futures sulle azioni asiatiche aumentano mentre Stati Uniti ed Europa si mescolano: i mercati si chiudono

Il signor Lee è stato condannato per aver strangolato il suo compagno di classe del liceo e amico di una volta, Hae Min Lee, il cui corpo è stato trovato sepolto in un parco di Baltimora nel 1999. Syed stava scontando l’ergastolo.

La famiglia della signora Lee ha espresso preoccupazione per il fatto che i pubblici ministeri non abbiano dato loro un preavviso adeguato della decisione di annullare la sentenza. Durante un’udienza dello scorso anno, l’avvocato della famiglia, Steve Kelly, ha chiesto al giudice Finn di rinviare una decisione sulla mozione.

Ma il giudice Finn ha respinto la richiesta e Mr. Il giovane Lee si è unito alle indagini di Zoom dopo che Kelly lo ha reclutato.

“Questo non è un podcast per me”, ha detto Mr. Lee ha chiesto di alzare la voce mentre si rivolgeva alla corte. “Questa è la vita reale, un sogno senza fine da oltre 20 anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *