Ricciardo ottiene la tredicesima qualifica in F1 ma passa al difficile GP d’Ungheria

Nate SandersInsegnante generale, F122 luglio 2023, 13:02 ET3 minuti di lettura

BUDAPEST, Ungheria — Daniel Ricciardo ha impressionato al suo ritorno in Formula 1, superando il nuovo compagno di squadra Yuki Tsunoda e schierandosi 13° per il Gran Premio d’Ungheria di domenica.

Il ritorno di Ricciardo è stato un clamoroso sostituto di Nyck de Vries fino alla fine della stagione Un enorme fuoco di interesse dei media questa settimana.

La vettura dell’AlphaTauri è una delle vetture meno competitive sulla griglia e il primo compito di Ricciardo è quello di battere costantemente lo stesso pilota su macchine identiche se vuole convincere la Red Bull che può sostituire Sergio Perez in futuro.

Lo ha fatto al primo tentativo sabato, poiché Tsunoda non è riuscito a superare la sessione di Q1.

“Non mi aspettavo di essere dove sulla griglia”, ha detto Ricciardo dopo la sessione.

“In un certo senso 13th sembra un po’ fuori posto.

“Certo, il mio riferimento per ora è Uki. Dall’esterno è un buon riferimento, perché non solo quest’anno, ma già nella seconda metà dello scorso anno, ho potuto vedere con Pierre. [Gasly]È diventato molto competitivo.

“Che io sia davanti o dietro, penso sia un vantaggio per me essere lì”.

ANP tramite Getty Images

Ricciardo inizialmente si è preso un anno di pausa dopo due stagioni difficili con la McLaren dove ha faticato a prendere confidenza con la macchina.

L’australiano ha faticato ad adattare il suo stile di guida alle vetture McLaren, che hanno una spiccata sensibilità all’ingresso di curva, il che ha portato a una fiducia in discesa e a risultati che gli hanno impedito la clamorosa vittoria al Gran Premio d’Italia 2021.

READ  Walmart pubblica prospettive caute sull'aumento dei tassi della Fed

Ricciardo ha detto di essersi sentito a suo agio con la macchina di AlphaTauri fin dal primo momento in cui è uscita dai box venerdì.

“Prima che arrivasse la pioggia nell’Ep 1, penso positivamente, ho fatto un giro. Poco prima del traguardo ho ricevuto la bandiera rossa. Con un giro già alla guida della macchina, ero un po’ fiducioso.

“Non sono ancora arrivato al limite, ma sembra che stia rispondendo come mi aspettavo. In generale, penso che sia comodo per me.”

L’otto volte vincitore della gara ha sentito di poter spingere immediatamente la vettura Alfadauri con più sicurezza.

“So che ci sarà una piccola collina da scalare”, ha detto Ricciardo. “Ho cercato di non farmi prendere da come stavo andando questo fine settimana. Ma ovviamente sono un pilota di auto da corsa, quindi mi aspetto sempre qualcosa da me stesso.

“Quando sono salito in macchina in qualifica mi sono sentito davvero rilassato, non l’ho presa alla leggera, solo felice di essere tornato e felice di poter spingere di nuovo una macchina al limite.

“È qualcosa che non c’è stato negli ultimi due anni, e penso che sia per questo che avevo bisogno di una pausa.”

Ricciardo non completa una gara dal Gran Premio di Abu Dhabi del 2022 e non è in grado di fare lunghi giri consecutivi con la sua nuova vettura.

Sulle sue aspettative, ha detto: “È molto dura. Probabilmente al momento ho fatto solo otto giri o qualcosa del genere.

“Anche per me, penso che domani imparerò molto in termini di gestione delle gomme, ma penso che inizierò a scoprire la macchina, quelle condizioni, i punti deboli, con il carburante, quando le gomme sono spente.

READ  LeBron James furioso dopo che gli arbitri non hanno chiamato fallo nella sconfitta OT contro i Boston Celtics

“Penso che ci possano essere giri che non faccio molto bene. Ma ci sono giri che faccio bene perché in un certo senso ho imparato.

“Non voglio sembrare negativo al riguardo, ma inevitabilmente, raccoglierò alcune altre cose e spero di poter imparare più velocemente. Se riusciamo a trovare la nostra strada nei punti, sarà enorme.

“Per ora, come squadra, penso che dobbiamo segnare punti, ma si tratta davvero di assicurarmi di essere in cima alla macchina, insieme alla macchina. Questa è la prima casella che devo spuntare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *