Trump ha visitato uno storico tribunale di Miami con l’accusa di accaparramento di documenti riservati

MIAMI (AP) – L’ex presidente Donald Trump è arrivato davanti a un tribunale federale di Miami per arrendersi formalmente alle autorità prima della sua apparizione con l’accusa di aver archiviato illegalmente documenti riservati nella sua tenuta di Mar-a-Lago in Florida.

Il corteo di Trump è arrivato al tribunale federale martedì pomeriggio poco prima che fosse programmato per comparire davanti a un giudice magistrato, un momento scioccante nella storia degli Stati Uniti quando è diventato il primo ex presidente ad essere accusato di crimini federali.

Questo è il secondo procedimento penale che Trump deve affrontare mentre cerca di reclamare la Casa Bianca nel 2024. È stato accusato dal tribunale dello stato di New York di aver falsificato documenti aziendali relativi a somme di denaro fatte durante la campagna del 2016.

Trump ha negato qualsiasi illecito, affermando di essere stato ingiustamente preso di mira da oppositori politici che cercano di danneggiare la sua campagna. Dopo la comparizione in tribunale, Trump tornerà nel New Jersey, dove dovrebbe tenere un evento stampa per rispondere pubblicamente alle accuse.

Questo è un aggiornamento delle ultime notizie. La storia precedente di AP è sotto.

MIAMI (AP) — Donald Trump Martedì dovrebbe essere il primo ex presidente ad affrontare un giudice con accuse federali mentre la città di Miami si prepara a possibili proteste da parte di folle che, secondo i funzionari, potrebbero essere migliaia.

La sicurezza al di fuori del tribunale federale era stretta prima dell’apparizione in tribunale storica di Trump, ma non ci sono state interruzioni di rilievo nel corso della mattinata.

Trump ha affrontato il suo caso con particolare spavalderia, insistendo per anni sul fatto di non aver fatto nulla di male e di essere perseguitato per scopi politici. Ma mentre rispondeva a 37 reati, la gravità del momento era inequivocabile È accusato di aver deliberatamente nascosto documenti riservati che, secondo i pubblici ministeri, metterebbero in pericolo la sicurezza nazionale se esposti, per poi cercare di nasconderli agli investigatori che ne chiedono la restituzione.

Il caso ha implicazioni politiche per Trump, che ora domina i primi giorni della corsa presidenziale repubblicana del 2024. Ma comporta anche profonde conseguenze legali in termini di possibilità di anni di carcere. Anche per un imputato la cui carriera post-presidenziale è stata dominata dalle indagini, l’indagine sul fascicolo si distingue sia per l’enorme volume di prove raccolte dai pubblici ministeri sia per la gravità delle accuse.

READ  Ritiro di Aaron Donald: il suo dominio non ha eguali nella NFL

E’ un momento importante per il Dipartimento di Giustizia, che fino alla scorsa settimana non aveva sporto denuncia contro l’ex presidente. Il procuratore generale Merrick GarlandL’incaricato del presidente Joe Biden ha cercato di isolare il dipartimento dagli attacchi politici lo scorso anno affidando la proprietà del caso al consigliere speciale Jack Smith.Ha annunciato venerdì: “Abbiamo una serie di leggi in questo paese che si applicano a tutti”.

L’indagine, sebbene in gran parte di natura procedurale, è l’ultima di una resa dei conti pubblica senza precedenti quest’anno per Trump, che deve affrontare le accuse a New York. I pagamenti derivano dai pagamenti effettuati durante la sua campagna presidenziale del 2016 e dalle indagini in corso a Washington e Atlanta Tentativi di ribaltare i risultati della corsa 2020. Attaccando Smith come “un odiatore di Trump” e giurando di rimanere in gara, martedì sera ha in programma un discorso e una raccolta fondi nel suo golf club di Bedminster, nel New Jersey.

“Lo stanno usando perché non possono vincere un’elezione in modo equo e onesto”, ha detto lunedì Trump in un’intervista ad Americano Media.

La visita della corte si svolge anche sullo sfondo di potenziali proteste. Alcuni sostenitori di alto profilo hanno usato la retorica del filo spinato per sostenere la voce. Trump ha incoraggiato i sostenitori a unirsi a una protesta prevista per martedì in un tribunale di Miami, dove dovrebbe arrendersi alle autorità.

Trump non dovrebbe sottoporsi a una maschera, secondo una persona che ha familiarità con la situazione. In genere, le forze dell’ordine come l’FBI e il servizio dei marescialli degli Stati Uniti scattano una foto della prenotazione come parte del processo di arresto e la foto viene caricata in un database delle forze dell’ordine condiviso.

Alcuni sostenitori di Trump hanno anche pianificato di salire a bordo di autobus da altre parti della Florida a Miami, sollevando preoccupazioni per i funzionari delle forze dell’ordine che si stanno preparando per disordini intorno al tribunale. Il sindaco di Miami Francis Suarez ha detto che la città sarebbe stata preparata e il capo della polizia Manuel A. disse Morales.

READ  Il presidente polacco firma il "Tusk Act" per l'indebita influenza russa

Tra i primi arrivati ​​martedì c’erano il duo padre-figlio Florencio e Kevin Rodriguez, che arrivarono negli Stati Uniti quindici anni fa come richiedenti asilo in fuga da una dittatura a Cuba.

Il giovane Rodriguez, che indossava una maglietta con la scritta “Gesù è il mio salvatore, Trump è il mio presidente”, ha detto a Kevin che Trump potrebbe essere colpevole di possesso illegale di documenti riservati. Ma ha messo in dubbio la legittimità delle azioni alla luce di altre indagini di intelligence riservate che coinvolgono l’ex segretario di Stato Hillary Clinton e i democratici, incluso il presidente Joe Biden.

Clinton non è stata accusata di aver inviato informazioni riservate su un server di posta elettronica privato dopo che gli investigatori dell’FBI hanno deciso che non intendeva infrangere la legge. L’indagine su Biden rimane aperta, ma non è emersa alcuna prova che abbia agito intenzionalmente, un’affermazione chiave nell’impeachment di Trump.

“Non abbandoneremo mai coloro che amano questo Paese e la nostra libertà”, ha aggiunto Rodriguez, sottolineando la ferma opposizione di Trump al governo comunista cubano.

La folla includeva la personalità di Internet di estrema destra Anthime Gionet, che ha scontato una pena detentiva di due mesi per lo streaming di video in diretta dell’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti. Gionet è conosciuto come “Fast Alaska”. Un video in diretta di Trump che chiacchiera con gli altri mentre aspettava il suo arrivo.

A differenza del caso di New York, in cui i fotografi hanno prodotto immagini di Trump al tavolo della difesa in aula, la visione pubblica sarà limitata. Le telecamere non sono generalmente consentite nei tribunali federali e lunedì sera un giudice ha vietato ai giornalisti di avere telefoni all’interno dell’edificio.

Un gran giurì federale a Washington I documenti hanno richiesto mesi di testimonianze nel caso, ma il Dipartimento di Giustizia li ha depositati in Florida, dove si trova il resort Mar-a-Lago di Trump e dove hanno avuto luogo molte delle sanzioni. Sebbene Trump debba comparire davanti a un magistrato federale martedì, il caso è stato assegnato al suo incaricato, il giudice del tribunale distrettuale Eileen Cannon., si è pronunciata a suo favore l’anno scorso in una disputa sull’opportunità di nominare un comandante speciale esterno per esaminare i documenti classificati sequestrati. Alla fine una commissione d’appello federale ribaltato il suo giudizio.

READ  Blinken arriva a Pechino tra profonde spaccature nelle relazioni USA-Cina

Non è chiaro quali difese Trump citerà man mano che il caso avanza. Due dei suoi principali avvocati si dimetteranno in mattinata dopo aver depositato la denuncia contro di lui, un altro avvocato, M. Hanno anche annunciato Notes and Reminiscences di Evan Corcoran.Citato ripetutamente in tutte le 49 pagine del documento di accusa, i pubblici ministeri lo considerano un testimone chiave.

Trump ha detto che vuole aggiungere al suo team legale, anche se lunedì non è stato fatto alcun annuncio. Avrebbe dovuto essere rappresentato dall’avvocato Todd Blanch, che lo sta difendendo nel caso di New York, e da Chris Kiss, un avvocato della Florida entrato a far parte della scuderia di avvocati di Trump l’anno scorso. Secondo le regole della contea, le persone accusate devono avere un avvocato locale per perseguire.

Venerdì il Dipartimento di Giustizia ha rilasciato un atto d’accusa di 37 conteggi contro Trump. Altre accuse includono associazione a delinquere finalizzata alla frode e false dichiarazioni.

L’accusa sostiene che Trump abbia consapevolmente nascosto centinaia di documenti riservati Lo ha portato con sé dalla Casa Bianca a Mar-a-Lago dopo aver lasciato la presidenza nel gennaio 2021. Gli oggetti che ha conservato in bagno, sala da ballo, camera da letto e bagno includevano programmi nucleari, sicurezza e capacità di armi. L’accusa sostiene che i governi statunitensi e stranieri e il Pentagono “hanno pianificato l’attacco”. I pubblici ministeri hanno affermato che le informazioni, se divulgate, avrebbero potuto mettere a repentaglio membri dell’esercito, risorse umane riservate e sistemi di raccolta di informazioni.

Oltre a ciò, dicono i pubblici ministeri, ha cercato di contrastare gli sforzi del governo per recuperare i documenti, suggerendo al suo stesso avvocato che Walt Nauta, un assistente personale di Trump sotto accusa, spostasse le scatole per nasconderle e nascondere o distruggere i documenti. Richiesto con citazione in giudizio.

___

Tucker ha riferito da Washington. Gli scrittori dell’Associated Press Jill Colvin a New York, Adriana Gomez Lycon a Miami e Terry Spencer a Doral, in Florida, hanno contribuito a questo rapporto.

Segui Eric Tucker su Twitter http://www.twitter.com/etuckerAP

___

Indagini su Donald Trump: https://apnews.com/hub/donald-trump

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *