Elon Musk definisce i media statunitensi razzisti per il contraccolpo del fumetto “Dilbert”.

Elon Musk ha suggerito che i media americani siano razzisti contro i bianchi e gli asiatici in difesa del creatore del fumetto “Dilbert” che è stato recentemente abbandonato da diversi giornali.

L’amministratore delegato di Twitter Inc ha fatto i commenti in un thread sulla sua piattaforma Una risposta a un articolo pubblicato Dal San Francisco Chronicle che descrive in dettaglio le storie che circondano i commenti razzisti di Scott Adams.

“I media sono razzisti”, ha detto Mr. Musk ha scritto domenica.

“Per troppo tempo i media americani sono stati razzisti contro i non bianchi, e ora sono razzisti contro bianchi e asiatici”, ha aggiunto. “La stessa cosa è successa nei college d’élite e nelle scuole superiori in America. Forse cercano di non essere razzisti.

Twitter e Mr. Adams non ha risposto.

Diversi giornali americani hanno riferito la scorsa settimana che Mr. La commedia di lunga data di Addams è stata abbandonata. Dopo che il fumettista ha pubblicato online definendo i neri americani un “gruppo di odio”.

Sig. Adams ha fatto i suoi commenti mercoledì in una risposta Indagine Rasmussen Una piccola maggioranza di neri americani ha dichiarato di essere d’accordo con l’affermazione “Va bene essere bianchi”.

Il sondaggio ha rilevato che il 53% dei neri americani era d’accordo con l’affermazione, il 26% non era d’accordo e il 21% non era sicuro.

Scott Adams, creatore del fumetto “Dilbert”.


Foto:

Marcio José Sanchez/Associated Press

“Se quasi la metà di tutti i neri non è d’accordo con i bianchi… quello è un gruppo di odio”, ha detto Mr. Adams ha detto a un certo punto in un video online. “Non voglio avere niente a che fare con loro. E direi che, data la situazione attuale, il miglior consiglio che posso dare ai bianchi è di allontanarsi dai neri… perché questo non può essere risolto.

Gannett Co., che comprende più di 200 giornali. Gli editori, incluso USA Today Network, iniziarono presto ad annunciare che stavano abbandonando “Dilbert”.

“I recenti commenti discriminatori del creatore Scott Adams hanno influenzato la nostra decisione di interrompere la pubblicazione del suo fumetto”, ha affermato Gannett. detto in un comunicato. “Mentre rispettiamo e incoraggiamo la libertà di parola, le sue opinioni non sono in linea con i nostri valori editoriali o commerciali come organizzazione”.

Sig. Adams ha affrontato l’indignazione più volte nei discorsi successivi condivisi sul suo sito Web e sul canale YouTube, nonché nei commenti su Twitter. In un post di venerdì, ha definito l’America una “società completamente razzista” e ha affermato che le persone hanno frainteso il contesto dei suoi commenti.

Sig. Il partner di syndication di Adams, Andrews McMeel Universal, in seguito ha affermato che stava interrompendo i suoi legami con lui.

“Andrews McMeel Universal sta interrompendo il nostro rapporto con il creatore di ‘Dilbert’ Scott Adams”, hanno dichiarato in una nota il presidente della società Hugh Andrews e il CEO Andy Sareyan. “Il processo di questa decisione si estenderà a tutte le aree della nostra attività con Addams e il fumetto ‘Dilbert'”.

“I recenti commenti di Scott Adams sulla razza e le relazioni razziali non sono coerenti con i nostri valori fondamentali come organizzazione”, hanno aggiunto.

Scrivi a Gareth Vipers a gareth.vipers@wsj.com

Copyright ©2022 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

READ  Incidente ferroviario indiano: oltre 260 morti nell'incidente di Odisha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *