Sempre più appeso a un filo il futuro di Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Torino. Il tecnico serbo, tra l’altro al centro di polemiche extra-sportive per le sue frasi relative al caso Anna Frank, avrà probabilmente un’ultima possibilità per rinsaldare la sua posizione domenica, contro il Cagliari all’Olimpico.

I granata stanno attraversando un periodo nerissimo, complice anche l’assenza della loro stella, Andrea Belotti. Dopo la vittoria ad Udine (2-3) datata 20 settembre, il Torino ha racimolato la miseria di 2 punti nelle successive cinque giornate, incassando 12 gol e scendendo al 12esimo posto in classifica, lontano dalle zone europee che erano l’obiettivo fissato a inizio stagione.

L’ultimo k.o. nel turno infrasettimanale contro la Fiorentina (un pesante 3-0) ha definitivamente aperto il caso-Mihajlovic. L’ex tecnico del Milan sembra aver perso il controllo dello spogliatoio e, nonostante il nome di Mazzarri come eventuale sostituto sia sempre più ricorrente, lui stesso non ha problemi ad ammettere il momento complicatissimo: “Il k.o. nel derby con la Juventus ci ha tolto fiducia. Qualcosa si è rotto da quel momento, spero di avere il tempo di aggiustare la situazione ma sono consapevole che quando le cose non girano la colpa è dell’allenatore. Posso però promettere che se mi verrà concesso del tempo rivedrete il Mihajlovic della scorsa stagione…”.