I futures sulle azioni asiatiche aumentano mentre Stati Uniti ed Europa si mescolano: i mercati si chiudono

(Bloomberg) – Le azioni asiatiche sono state contrastanti, mentre i futures sulle azioni europee sono aumentati e i contratti statunitensi hanno esteso la sessione pre-cena di giovedì tra i segnali che quattro giorni di ribassi per l’S&P 500 potrebbero essere innescati per uno snapback.

I più letti da Bloomberg

I contratti per il benchmark di Wall Street sono aumentati dello 0,4%, mentre i contratti per il Nasdaq 100 ad alto contenuto tecnologico hanno guadagnato lo 0,8% dopo che il produttore di chip Nvidia Corp. ha pubblicato una prospettiva positiva ed è aumentato di oltre il 9% nel trading esteso.

I principali indici azionari di Hong Kong e della Cina sono stati volatili. Le azioni della Corea del Sud sono aumentate e le azioni australiane sono diminuite. Nessun commercio a Tokyo o Treasuries durante il periodo asiatico a causa di una vacanza in Giappone.

Il biglietto verde si è indebolito rispetto a tutte le valute del Gruppo di 10 dopo il rally di mercoledì. Il dollaro australiano ha mostrato il guadagno maggiore grazie ai dati sugli investimenti aziendali più forti del previsto e agli acquisti inferiori da parte degli esportatori.

Le obbligazioni australiane a 2 e 10 anni della Nuova Zelanda sono aumentate di oltre 10 punti base.

Il titolo di riferimento del Tesoro USA a 10 anni è sceso di quattro punti base mercoledì, anche se il calo si è attenuato dopo la pubblicazione dei verbali della Federal Reserve.

I verbali mostrano che i funzionari si aspettano che i tassi di interesse aumentino ulteriormente per frenare l’inflazione. Hanno anche rivelato che quando la banca centrale ha alzato i tassi di interesse di 25 punti base nella sua riunione all’inizio di questo mese, “una manciata” di funzionari era pronta per un aumento di 50 punti base.

READ  Biden nomina monumento nazionale per Emmett Till e sua madre

Gli investitori hanno aumentato le aspettative per il picco del ciclo dei tassi di interesse della banca centrale. I prezzi di mercato indicano ora le aspettative per un picco del 5,4% a luglio. Un mese fa, gli investitori scontavano un picco del 4,9% a giugno. L’indice del dollaro è sceso dopo essersi rafforzato mercoledì.

“Una delle nostre maggiori preoccupazioni per quest’anno è che il mercato stia anticipando un evento che non accadrà, il che è un focus accomodante della Fed”, ha affermato Daniel Pauly, gestore di portafoglio associato di fondi a reddito diversificato per Oaktree Capital Management. Ha detto in un’intervista a Bloomberg Television. “Il mercato è cresciuto parecchio nelle ultime due settimane”.

I dati sulle richieste di disoccupazione negli Stati Uniti pubblicati giovedì aiuteranno a far luce sulla forza del mercato del lavoro, che è rimasto ostinatamente forte durante il ciclo di rialzo dei tassi. I dati odierni sull’inflazione dell’Eurozona aiuteranno gli investitori a delineare lo stato di salute dell’economia europea.

In altri mercati, il KOSPI della Corea del Sud è salito di oltre l’1% e ha vinto dopo che la banca centrale ha mantenuto invariato il suo tasso di interesse di riferimento con la sua prima pausa negli aumenti dei tassi in un anno.

Il petrolio è salito dopo la sua più lunga serie di perdite quest’anno, poiché il dollaro è sceso e gli operatori hanno espresso una visione della domanda mista sull’inasprimento della politica monetaria statunitense e sulla riapertura della Cina.

Punti salienti di questa settimana:

  • Eurozona CBI, giovedì

  • PIL degli Stati Uniti, richieste iniziali di sussidi di disoccupazione, giovedì

  • Il presidente della Fed di Atlanta Raphael Bostick parla giovedì

  • Il governatore nominato dalla BOJ, Kazuo Uida, è comparso venerdì alla camera bassa del Giappone

  • Deflatore PCE USA, spesa personale, vendite di nuove case, sentimento dei consumatori dell’Università del Michigan, venerdì

  • Venerdì l’invasione russa dell’Ucraina ha segnato un anno

READ  Perso nello spazio? Perché - e come - la NASA dà un nome a ogni luogo che esplora su Marte

Alcuni movimenti chiave nei mercati:

Azioni

  • I futures S&P 500 sono aumentati dello 0,4% alle 14:53 ora di Tokyo. L’S&P 500 è sceso dello 0,2%

  • I future sul Nasdaq 100 sono saliti dello 0,8%. Il Nasdaq 100 è salito dello 0,1%

  • L’Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,2%

  • Il composito di Shanghai è sceso dello 0,3%

  • I future sull’Euro Stoxx 50 sono saliti dello 0,4%

Monete

  • L’indice Bloomberg Dollar Spot è sceso dello 0,2%

  • L’euro è salito dello 0,2% a $ 1,0621

  • Lo yen giapponese è stato poco cambiato a 134,82 per dollaro

  • Lo yuan offshore è salito dello 0,2% a 6,8907 per dollaro

Criptovalute

  • Bitcoin è salito del 2,4% a $ 24.375

  • Ether è salito del 2,7% a 1.663,5$

Obbligazioni

materiali

  • Il greggio West Texas Intermediate è salito dello 0,4% a 74,26 dollari al barile.

  • L’oro spot è salito dello 0,2% a 1.829,31 dollari l’oncia

Questa storia è stata prodotta con l’aiuto di Bloomberg Automation.

–Con l’aiuto di Akshay Chinchalkar.

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2023 Bloomberg LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *