La FTC statunitense sostiene che l’accordo di Microsoft per l’acquisto di Activision dovrebbe essere bloccato

WASHINGTON, 22 giugno (Reuters) – La Commissione federale per il commercio degli Stati Uniti ha argomentato giovedì davanti al tribunale federale un’ingiunzione preliminare per bloccare temporaneamente l’acquisizione da parte di Microsoft (MSFT.O) del produttore di videogiochi Activision Blizzard (ATVI.O).

“Se questo accordo si chiude, l’entità combinata … potrebbe avere la capacità, l’incentivo, di danneggiare la concorrenza in vari mercati relativi a console, servizi in abbonamento e cloud (per i giochi)”, ha affermato l’avvocato della FTC James Weingarten. Gli argomenti di apertura del governo il primo giorno di un’udienza probatoria di cinque giorni.

La FTC sostiene di aver bisogno di un giudice per bloccare la fusione da 69 miliardi di dollari tra Microsoft e Activision Blizzard fino a quando il tribunale interno dell’agenzia non potrà decidere se danneggia la concorrenza nel settore dei videogiochi.

La FTC afferma che la combinazione darebbe alla console per videogiochi Xbox di Microsoft l’accesso esclusivo ai giochi Activision, lasciando le console di Nintendo (7974.T) e la PlayStation di Sony Group Corp (6758.T) al freddo.

“Penso che scoprirai che ogni prova dimostra che ha senso solo per Xbox rendere questi giochi Activision disponibili a quante più persone su quante più piattaforme possibili”, ha detto l’avvocato di Microsoft Beth Wilkinson in apertura di discussioni. È stata concessa un’ingiunzione che ha portato a un’azione amministrativa di tre anni per annullare l’affare.

Il CEO di Microsoft Gaming Phil Spencer, il direttore finanziario senior di Microsoft Jamie Lawver, l’ex direttore della gestione dei prodotti di Google (GOOGL.O), Dov Zimring del servizio di cloud gaming Stadia ora chiuso e il CEO di Sony Interactive Entertainment Jim Ryan testimonieranno venerdì . Tramite deposito video.

READ  Scoot Henderson dei Trail Blazers, Amen Thompson dei Rockets fuori per infortuni nella partita della Summer League

La risoluzione della causa statunitense è una delle numerose importanti battaglie antitrust combattute in tutto il mondo per finalizzare l’accordo tra Microsoft e Activision. L’offerta di Microsoft per l’acquisizione del produttore di videogiochi “Call of Duty” è stata approvata dall’Unione Europea a maggio, ma le autorità garanti della concorrenza britanniche hanno bloccato l’acquisizione ad aprile.

La FTC ha sostenuto che l’accordo, il più grande per Microsoft e il più grande nella storia del business dei videogiochi, darebbe a Microsoft “la capacità e un maggiore incentivo a bloccare o degradare i contenuti di Activision in modi che riducono significativamente la concorrenza”.

Microsoft ha affermato che l’accordo andrebbe a vantaggio sia dei giocatori che delle società di gioco e si è offerta di firmare un decreto di consenso legalmente vincolante con la FTC per offrire ai concorrenti giochi “Call of Duty” per un decennio.

Il processo dovrebbe continuare fino al 29 giugno. Il CEO di Microsoft Satya Nadella e il CEO di Activision Bobby Kotick sono tra i testimoni la prossima settimana.

Reportage di David Shepherdson e Chris Sanders a Washington; Montaggio di Leslie Adler, Mark Porter, Matthew Lewis e Sonali Paul

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *