Le azioni Tesla scendono. Il reddito mostra che è solo un produttore di automobili.

Le guerre dei prezzi stanno avendo conseguenze anche per Tesla, l’azienda automobilistica più preziosa al mondo.

Tesla(ticker: TSLA ) guadagni del primo trimestre, segnalato Mercoledì sera ha soddisfatto le aspettative, ma i suoi margini lordi automobilistici del primo trimestre erano pessimi. Indipendentemente dal modo in cui gli investitori tagliano e tagliano i numeri, i risultati li lasceranno in discussione la domanda di veicoli elettrici e la strategia dei prezzi di Tesla.

Nel quarto trimestre del 2022, esclusi i crediti regolamentari, i margini di profitto lordo per i veicoli sono stati inferiori al 16%. È la prima volta dal secondo trimestre del 2020 che scende sotto il 20%.

Includendo i leasing, il business automobilistico ha generato margini di profitto lordo di circa il 19%, al di sotto delle aspettative di Wall Street del 21% e del 20% che gli investitori speravano come minimo.

Alcuni analisti escludono crediti e locazioni dai margini del modello, rendendo difficile individuare esattamente l’entità della perdita. La linea di fondo per gli investitori: al di sotto del 20% non è quello che vogliono vedere.

L’inflazione è la ragione principale del declino. Un proxy per il prezzo medio per veicolo, calcolato prendendo le vendite di veicoli e i ricavi del leasing e dividendolo per le consegne, è stato di $ 54.400 nel primo trimestre del 2022, rispetto a circa $ 47.200.

Pubblicità – Scorri per continuare

Il margine di profitto lordo per veicolo venduto incluso il leasing è di circa $ 8.600. Un anno fa, quel numero era di circa $ 15.700.

Non è un risultato forte per il produttore di veicoli elettrici. L’analista di Investing.com Jesse Cohen ha minimizzato i risultati. “Dagli utili del primo trimestre, abbiamo ridotto la fiducia nella capacità di Tesla di accelerare la crescita dei ricavi ed espandere i margini operativi”, ha affermato.

READ  L'influenza aviaria si diffonde alle mucche da latte

Dopo aver già perso il 2% durante la sessione regolare, mercoledì le azioni Tesla sono scese del 4% nel trading after-hour. IL Nasdaq Composito E


S&P 500

Piano rifinito grossolanamente.

Pubblicità – Scorri per continuare

Il resto del trimestre è stato perfetto. Tesla ha registrato un utile di 85 centesimi per azione, soddisfacendo le aspettative sulle vendite di $ 23,33 miliardi, al di sotto delle previsioni di $ 23,67 miliardi.

L’altra attività di Tesla è andata bene, registrando un profitto lordo record di $ 303 milioni. Tesla ha utilizzato 3,9 gigawattora di accumulo della batteria nel trimestre, con un aumento del 300% su base annua.

L’utile operativo totale riportato di $ 2,7 miliardi è stato di $ 3 miliardi al di sotto delle aspettative di Wall Street. Il margine di profitto operativo è stato dell’11,4%, rispetto al 19,2% del trimestre di un anno fa. Escludendo i compensi basati su azioni, i margini di profitto operativo sono stati di circa il 13,2%. L’analista di RBC Tom Narayan prevede un margine di circa il 15,3%, escluse le comp.

Ma la compensazione basata su azioni è ancora una spesa e i margini di profitto operativo dell’11% fanno sembrare Tesla una casa automobilistica tradizionale. Il margine di profitto operativo del quarto trimestre di Toyota Motor ( TM ) è stato di quasi il 10%.

“Nell’attuale contesto macroeconomico, vediamo quest’anno come un’opportunità unica per Tesla”, afferma il rapporto trimestrale. “Poiché molte case automobilistiche affrontano sfide con l’economia unitaria dei loro progetti di veicoli elettrici, miriamo a migliorare la nostra posizione di leader di costo”.

Tesla sembra calpestare la concorrenza ed è disposta a utilizzare i prezzi delle auto per farlo. Questo è il problema di Tesla Motori generali (GM) e Motore Ford (f) Guadagnano ancora molti soldi nel loro business automobilistico tradizionale. Le perdite nelle attività di veicoli elettrici di queste società non sono state ancora registrate, il che significa che Tesla potrebbe migliorare presto la sua posizione sui prezzi.

Mercoledì sera, il CEO Elon Musk ha parlato dei prezzi della teleconferenza sugli utili della società. Ha detto che non vuole distruggere nessuna concorrenza di veicoli elettrici, affermando che Tesla sta aprendo la rete di sovralimentazione ad altri veicoli elettrici.

Pubblicità – Scorri per continuare

Nel complesso, a Musk non importa molto dei bordi di un quarto. Si è concentrato maggiormente sull’autonomia dei veicoli e desidera immettere più auto sul mercato il prima possibile. Maggiore è il numero di veicoli Tesla sulla strada, più redditizio Tesla può vendere software di guida autonoma per tutti loro. Questo è comunque il piano.

La guida completamente autonoma non è ancora nel futuro. Musk ha affermato che recentemente l’aumento dei tassi di interesse è un fattore di convenienza del veicolo che Tesla sta prendendo in considerazione.

Il CFO Zachary Kirkhorn ha dichiarato durante la chiamata del quarto trimestre della società a gennaio che Tesla potrebbe raggiungere margini di profitto lordo del veicolo del 20% per l’intero anno. Mercoledì non ha pubblicamente fatto marcia indietro su quella posizione e ha parlato delle riduzioni dei costi che devono ancora essere realizzate facendo un uso migliore delle nuove fabbriche di Tesla. Escludendo i crediti regolamentari, ha affermato che i recenti tagli di prezzo hanno “abbassato il minimo” per i margini di profitto lordo dei veicoli.

Gli investitori sono anche interessati alle tendenze della domanda. Musk ha affermato che gli ordini stanno ancora superando l’offerta.

“Dal punto di vista della produzione abbiamo 2 milioni di veicoli quest’anno… ci sentiamo a nostro agio con il 1.8. [million]”, ha aggiunto Musk.

Wall Street prevede circa 1,8 milioni di consegne nel 2023. I commenti di Musk sono un lato positivo per gli investitori.

Un altro lato positivo è la diminuzione dei costi fiscali. Il costo medio per produrre un’auto è stato di circa $ 38.600, rispetto ai $ 42.700 del secondo trimestre del 2022. Il tipo di veicolo ordinato influisce sui calcoli del prezzo e dei costi, quindi gli investitori dovrebbero utilizzare il calcolo dei costi solo come guida approssimativa.

Il business non automobilistico è un altro aspetto positivo. I margini di profitto lordo, esclusi i leasing, sono stati di circa l’8%, in aumento di 10 punti percentuali su base annua. L’analista di Trust William Stein ha sottolineato che 1,8 miliardi di dollari di ricavi da servizi sono stati il ​​massimo storico.

I rialzisti sono un po’ confortanti per gli aspetti positivi. Ma, per ora, Tesla è ancora principalmente un’azienda automobilistica. Il 90% del profitto totale proviene dalla vendita di automobili e dal leasing di veicoli.

Scrivi ad Al Root all’indirizzo allen.root@dowjones.com e Callum Keown all’indirizzo callum.keown@barrons.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *