Legge sul divieto di traino del Tennessee: il giudice blocca temporaneamente la legge

Venerdì un giudice federale del Tennessee ha sospeso temporaneamente la nuova legge dello stato che criminalizza alcuni spettacoli di drag queen.

Il giudice Thomas Parker ha citato le protezioni costituzionali della libertà di parola nell’emettere l’ordine restrittivo temporaneo.

“Se il Tennessee desidera esercitare il suo potere di polizia per limitare i discorsi che ritiene osceni, deve farlo entro i limiti e la struttura della Costituzione degli Stati Uniti”, ha scritto Parker.

“La Corte rileva che il record qui suggerisce che quando il legislatore ha approvato questo statuto, ha mancato il bersaglio”, ha scritto.

Il governatore Bill Lee, un repubblicano, ha firmato il nuovo disegno di legge il 2 marzo. È entrato in vigore sabato.

Primo nel suo genere Legge Proibisce “l’intrattenimento di cabaret per adulti” su proprietà pubbliche o in luoghi in cui si possono vedere minori.

La legge viene talvolta definita divieto di trascinamento.

Friends of George Inc., un gruppo teatrale LGBTQ con sede a Memphis, ha citato in giudizio la legge, affermando che era incostituzionale. Il suo prossimo spettacolo inizia il 14 aprile.

“Questa legge minaccia di costringere un gruppo teatrale a entrare in una discoteca perché i legislatori del Tennessee ritengono di avere il diritto di esprimere le proprie opinioni sull’annullamento della legge”, ha sostenuto il gruppo teatrale in una mozione per un’ingiunzione. “L’altra opzione del querelante è procedere come previsto, sapendo che gli amici artisti drag di George dovranno affrontare accuse di reato penale.

Il gruppo ha anche sostenuto che solo una drag queen e una cheerleader dei Tennessee Titans avrebbero infranto la legge se avessero ballato di fronte ai bambini.

READ  Gli Heat prendono il vantaggio della serie 2-0 sui Celtics nelle finali della Eastern Conference: come l'intensità di Miami ha battuto Boston

“Pertanto, il discorso proibito è limitato dall’identità dell’attore e dal messaggio che trasmette”, hanno scritto gli avvocati del gruppo, sostenendo che viola il Primo Emendamento.

I sostenitori affermano che la legge protegge i bambini da intrattenimenti inappropriati.

Il leader della maggioranza al Senato Jack Johnson, uno dei principali sponsor repubblicani del disegno di legge, ha affermato che la misura “dà ai genitori la certezza di poter portare i propri figli a un evento pubblico o privato e di non essere accecati dall’attività sessuale”.

Per legge, il primo reato è un delitto e il secondo un crimine.

L’ufficio del procuratore generale dello stato, così come un avvocato elencato come rappresentante di Lee e Tennessee dall’ufficio, non ha risposto immediatamente alle richieste di commento venerdì sera.

Gli amici di Giorgio Lo ha twittato L’ingiunzione è il primo passo in una guerra in corso.

“Abbiamo vinto perché era una cattiva legge”, ha detto Mark Campbell, presidente del gruppo Friends of George. Una dichiarazione. Ha detto che il gruppo non vedeva l’ora che arrivasse la sua giornata in tribunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *