Met Gala 2023: guida a tema, host e ospiti

Met Gala 2023: tutto ciò che sappiamo sul tema, i padroni di casa e gli ospiti

debito: Timothy A. Claire/AFP/Getty Images

Scritto da Jackie Palumbo, CNN

Il Met Gala si avvicina rapidamente. L’evento di stasera è un punto fermo nei calendari delle celebrità, dell’élite della moda e dell’alta società di New York, ed è una stravaganza. Ufficialmente noto come Costume Institute Benefit, si svolge il primo lunedì di maggio al Metropolitan Museum of Art, con ospiti vestiti secondo il tema del gala (o ignorandolo del tutto).
Quest’anno, il codice couture rende omaggio a Karl Lagerfeld, il colosso dell’ultima moda con un’influenza immortale ma una reputazione controversa. Tutti gli occhi saranno puntati sul tappeto rosso per vedere come gli ospiti interpreteranno l’intricata eredità di Lagerfeld, così come il suo amato gatto, Choupette, che sarà disteso sul davanti del museo. passi.

Lagerfeld con il suo gatto e musa Choupette a una mostra dedicata al suo compagno felino nel 2015. debito: Franziska Krug/German Select/Getty Images

Co-presiedono l’evento di quest’anno gli attori Mikaela Goel e Penelope Cruz, la leggenda del tennis Roger Federer, la cantante Dua Lipa e, come sempre, la direttrice editoriale di Vogue Anna Wintour.

La mostra primaverile del Costume Institute, “Karl Lagerfeld: A Line of Beauty”, apre al pubblico il giorno successivo.

Look della settimana: Apple sembra una ‘Chanel Girl’ in ogni parte di Martin

Una lunga eredità

Dopo essere stato direttore creativo della casa di moda francese Chanel dal 1983 fino alla sua morte nel febbraio 2019, e della lussuosa casa italiana Fendi dal 1965, lo stilista tedesco ha dominato l’industria della moda. Ha lasciato il segno su Chloé, Patou e Balmain e, nel corso della sua lunga carriera, ha lavorato con ogni casa di moda in ruoli diversi (oltre alla sua etichetta omonima) e ne ha influenzato innumerevoli altre.

READ  L'introduzione di Victor Wembaniama alla fama e allo sport NBA a Las Vegas

La sua ultima collezione Fendi è stata presentata alla settimana della moda milanese pochi giorni dopo la sua morte, con modelle tra cui Gigi, Bella Hadid e Kaia Gerber che hanno sfilato sulla passerella. Il mese successivo, Cruise ha fatto il suo debutto in passerella nella sua ultima presentazione di Chanel.

Anna Wintour e Karl Lagerfeld al Met Gala After Party 2008. debito: David X Pruiting/Patrick McMullen/Getty Images

È probabile che il lunedì prevalgano i ritorni vintage alle collezioni di Lagerfeld, così come gli accenni al suo stile personale non corrispondente e guantato. Le collezioni di Lagerfeld non sono note per nessun segno distintivo, a parte il lusso; Era rispettato per il suo potere di trasformazione in ogni casa in cui lavorava. Ha ripetuto spesso ma in modo sgradevole Citazione per l’acquisizione della Maison Chanel: “Chanel è un’azienda, devi trattare un’azienda come una ca**a – e poi ottieni qualcosa da lei”.

10 abiti da celebrità che hanno vinto il tappeto rosso nel 2022

Nella sua orbita c’erano alcuni dei più grandi nomi della moda e dello spettacolo, tra cui Kate Moss, Linda Evangelista, Claudia Schiffer, Pharrell, Keira Knightley, Naomi Campbell e Cara Delevingne, alcuni dei quali calcheranno senza dubbio il tappeto rosso quest’anno. Tra le giovani modelle che hanno portato la torcia di Chanel c’erano Gerber (figlia di Cindy Crawford) e Lily Rose-Depp (figlia di Vanessa Paradis).

Una figura controversa

L’influenza di Lagerfeld e il potere di creare una star sono innegabili, ma nel corso degli anni ha fatto diverse dichiarazioni aspre sposando ideali sottili o criticando il movimento #MeToo in un momento in cui l’industria della moda doveva fare i conti. Resta da vedere se tutti gli ospiti del Met Gala enfatizzeranno Lagerfeld in una luce positiva o opteranno per affermazioni più sovversive. L’anno scorso, alcune celebrità, tra cui Gabrielle Union e Riz Ahmed, hanno voluto onorare le comunità emarginate durante un’era di ricchezza americana in fuga, poiché molte sono apparse in abiti opulenti che si addicevano all’era dorata per il tema di “Gilded Glamour”.

READ  Stephen Hawking ha avvertito che l'intelligenza artificiale potrebbe significare la fine della razza umana.

L’esclusivo look “glamour dorato” di Lizzo includeva un’esibizione di flauto. debito: Mike Coppola/Getty Images

Lo scorso ottobre, l’attore e sostenitore della positività corporea Jameela Jameel era invitato Il tema di “un frustrante doppio standard” nel settore indica che i commenti di Lagerfeld sui social media sono recenti. “È così strano che qualcuno ottenga un pass completamente gratuito, e io non voglio farne parte.”

I temi del gala sono scelti in base alle nuove mostre dell’azienda di abbigliamento. Mentre i temi del passato hanno esplorato motivi più ideologici o specifici della regione, da “Heavenly Bodies: Fashion and the Catholic Imagination” nel 2018 a “China: Through the Looking Glass” nel 2015, anche i singoli designer sono stati premiati. Hanno aggiunto Rei Kawakubo ancora in vita nel 2017 e Alexander McQueen nel 2011, l’anno dopo la sua morte.

“Come una top model”: l’apparizione al Met Gala di Elaine Quinn illumina i social media cinesi

“A Line of Beauty” arriva più di due decenni dopo una controversa collaborazione fallita tra Lagerfeld e il museo, che includeva l’interruzione della retrospettiva del designer a Coco Chanel, ufficialmente a causa della recente morte del curatore capo, secondo il New York Times. Rapporto Si riferisce anche a conflitti creativi con Lagerfeld.

Sopra: Lagerfeld e Blake Lively al Met Gala 2011, dedicato ad Alexander McQueen dopo la sua morte.

Per saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *