Tifosi incarcerati per abusi razzisti nei confronti di Vinicius Jr. in Spagna

In quella che la Liga ha definito lunedì come la prima sentenza giudiziaria di questo genere, tre tifosi accusati di aver attaccato razzialmente la stella del Real Madrid Vinicius Jr. durante una partita dello scorso anno sono stati incarcerati a seguito di una denuncia presentata direttamente dalla massima lega di calcio spagnola.

Un tribunale di Valencia, dove l’incidente è avvenuto nel maggio 2023, ha condannato i tifosi che hanno fatto gesti e suoni da scimmia per prendere di mira Vinicius, un brasiliano nero, a otto mesi di prigione. Inoltre, i tifosi devono pagare le spese processuali e sono banditi per due anni dalle partite della Liga e dalle partite che coinvolgono la nazionale spagnola.

Vinícius, 23 anni, ha risposto lunedì alla notizia, avvertendo “gli altri razzisti” di “aver paura, vergognarsi e nascondersi nell’ombra”. Altrimenti, ha scritto in un post sui social media, sarà “qui per riscuotere”.

“Molte persone mi hanno chiesto di ignorarlo”, ha scritto l’attaccante in portoghese (via Reuters), “Altri dicevano che la mia lotta era inutile e che avrei dovuto ‘giocare a calcio’.

“Ma, come ho sempre detto, non sono vittima del razzismo. Sono un persecutore dei razzisti”, ha continuato. “Questa prima condanna penale nella storia spagnola non è per me. È per tutti i neri.

Dopo l’incidente, Vinicius ha detto nel suo nativo Brasile che la Spagna era un “paese di razzisti”. La partita Valencia-Real Madrid è stata temporaneamente sospesa dopo che Vinicius ha attirato l’attenzione e la sua squadra ha presentato una denuncia per crimini d’odio alle autorità spagnole.

Il Real Madrid ha detto lunedì che i tre tifosi, descritti dalla squadra come “giovani”, avevano scritto lettere di scuse a Vinicius, alla sua squadra e a chiunque “si sentisse insultato e offeso dal loro comportamento”. Inoltre, secondo quanto riferito, avrebbero chiesto agli altri tifosi di “bandire ogni segno di razzismo e intolleranza dalle partite future”.

READ  L'app Meteo di Apple ora funziona di nuovo, ma il problema è stato risolto?

La Liga ha affermato che i tifosi sono stati puniti per aver violato una disposizione del codice penale nazionale relativa ai “reati contro l’integrità morale”, che comportano una pena detentiva da sei mesi a due anni. Il caso in questione aveva anche l’aggravante della discriminazione razziale, secondo la Lega.

“La sentenza di oggi, che è definitiva, dimostra che i tre imputati hanno insultato Vinicius con grida, gesti e slogan riferiti al colore della sua pelle”, ha affermato il tribunale spagnolo. “Queste grida e gesti di natura razzista, come la ripetizione di rumori e l’imitazione dei movimenti delle scimmie, hanno causato nel calciatore sentimenti di frustrazione, vergogna e umiliazione, con conseguente erosione della sua dignità intrinseca”.

“Questa sentenza è un’ottima notizia per la lotta contro il razzismo in Spagna”, ha dichiarato in un comunicato il presidente della Liga Javier Debas, “ripara il danno arrecato a Vinicius Jr. e invia un chiaro messaggio ai tifosi. La Liga identificherà, denunciateli e puniteli con conseguenze penali.” .”

Le accuse razziste arrivano mesi dopo che un’immagine di Vinicius è apparsa a Madrid poco prima che la sua squadra giocasse contro i rivali dell’Atletico Madrid. All’epoca dell’incidente di Valencia, la Liga aveva dichiarato di aver presentato nove denunce per discriminazione a suo nome. L’episodio ha lasciato emozionati i compagni di squadra e molti tifosi Programmi di supporto Per Vinicio, ma lui disse Le cose “sono peggiorate” per lui a marzo da quando ha iniziato a parlare di razzismo perché “le persone non vengono punite”.

“Pensano di poter continuare a dire cose sul colore della mia pelle”, ha detto a marzo, “e sto cercando di influenzare il modo in cui gioco… Voglio giocare e voglio andare allo stadio senza nessuno. mi dà fastidio a causa del colore della mia pelle.

READ  L'aiutante di Trump appare davanti al gran giurì come parte dell'indagine elettorale del 2020

Lunedì Vinicius si è rivolto ai social media per ringraziare la Liga e il Real Madrid per “aver contribuito a questa storica condanna” in seguito alla punizione dei tifosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *