Un caccia russo abbatte un drone americano sul Mar Nero

(CNN) Martedì un caccia russo ha abbattuto un drone dell’aeronautica americana sopra il Mar Nero dopo aver danneggiato l’elica di un drone americano MQ-9 Reaper, secondo l’aeronautica americana.

Il drone Reaper e due jet Flanker SU-27 stavano operando in acque internazionali sul Mar Nero quando un jet russo ha deliberatamente volato e scaricato carburante davanti al drone senza pilota. Uno dei jet ha danneggiato l’elica del Mietitore montata sul retro del drone, ha detto il funzionario. I danni all’elica costrinsero gli Stati Uniti ad affondare il Reaper nelle acque internazionali del Mar Nero.

L’incidente segna la prima volta che aerei militari russi e statunitensi entrano in contatto diretto da quando la Russia ha lanciato la sua invasione dell’Ucraina un anno fa e probabilmente aumenterà le tensioni tra i due paesi, con l’aeronautica americana che definisce le azioni della Russia “irresponsabili, rispettose dell’ambiente”. e poco professionale.”

“Alle 7:03 circa (CET), un Su-27 russo ha colpito l’elica dell’MQ-9, costringendo le forze statunitensi ad abbattere l’MQ-9 in acque internazionali. Diverse volte prima della collisione, i Su-27 hanno rifornito di carburante l’MQ -9. “Questo incidente è pericoloso e poco professionale e mostra incompetenza”, ha detto il generale dell’aeronautica statunitense James P. Hecker, comandante della US Air Force Europe e Air Force Africa, ha detto nella dichiarazione.

Il presidente Joe Biden Il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan è stato informato dell’incidente martedì mattina, ha detto il coordinatore delle comunicazioni del Consiglio di sicurezza nazionale John Kirby.

Kirby ha affermato che è “insolito” per gli aerei russi intercettare aerei statunitensi nel Mar Nero, aggiungendo che nelle ultime settimane sono avvenute altre intercettazioni.

READ  Domingo German, il più imperfetto lanciatore di gioco perfetto degli Yankees

Ma ha detto che l’episodio di martedì è stato unico per quanto fossero “non sicure, poco professionali e sconsiderate” le azioni russe.

La CNN ha contattato il ministero della Difesa russo per un commento.

Aerei russi e americani operavano durante il Mar Nero Guerra in UcrainaMa questa è la prima interazione nota di questo tipo, un’escalation fatale in un momento cruciale della lotta.

Gli Stati Uniti hanno utilizzato droni Reaper nel Mar Nero sin da prima dell’inizio della guerra e hanno utilizzato droni spia per monitorare l’area. Secondo l’Air Force, i droni Reaper possono volare ad altitudini di 50.000 piedi e hanno la sensibilità e le capacità per raccogliere informazioni e condurre una sorveglianza a lungo raggio, rendendoli piattaforme ideali per monitorare i movimenti sul campo di battaglia e nel Mar Nero. .

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori dettagli.

Kevin Lipdock della CNN ha contribuito alla segnalazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *