Il calciomercato del Milan e i suoi tifosi sono solo in attesa del bonifico da 85 milioni di euro in arrivo tra domani e dopodomani da quella che si appresta a diventare la nuova proprietà cinese. Nel frattempo Fassone deve completare la sua squadra dirigenziale pronta a salire in sella una volta definito il closing.

[adinserter block=”8″] [adinserter block=”11″]

Subito in uscita Umberto Gandini, poi toccherà a Barbara Berlusconi e Adriano Galliani. Ed allora sono giorni importanti per la definizione del nuovo direttore finanziario e, soprattutto, del direttore sportivo.

Per la dirigenza rossonera sarebbe fondamentale dunque presentarsi con un Ds pronto subito per il calciomercato di gennaio e così, riferisce il Corriere dello Sport, prende sempre più quota la candidatura di Daniele Pradè, libero da vincoli contrattuali dopo la sua avventura alla Fiorentina.

Oltre al direttore sportivo, però, si cerca anche un’ex stella milanista a cui affidare che possa ricoprire il ruolo di uomo-immagine del club. I primi nomi sarebbero quelli di Albertini Maldini, ma sarebbero disposti ad accettare solo un impegno che preveda una responsabilità operativa e non puramente rappresentativa. Altri contatti, poi, sarebbero andati in scena anche con Alessandro Costacurta, in corsa pure lui. Vedremo chi la spunterà…

[adinserter block=”12″]