Grandi manovre in casa Lazio: dopo i movimenti già ufficializzati in uscita (De Vrij all’Inter) e in entrata (Riza Durmisi, già presentato alla stampa), i biancocelesti si stanno muovendo ora in attacco.

Al centro di tutto c’è, ancora una volta, Felipe Anderson. Il brasiliano stavolta è davvero sul punto di lasciare la capitale: per lui Lotito ha notevolmente abbassato le pretese rispetto a un paio di stagioni fa, ora chiede 40 milioni di euro. Il West Ham si è già avvicinato, mettendo sul piatto 35 milioni: la differenza è davvero minima e la sensazione è che Felipe a breve possa sbarcare in Premier League.

Come sempre Tare non si farà trovare impreparato ed ha già individuato una nuova pedina in attacco, anche se con un ruolo differente dal brasiliano. Si tratta di Wesley, giovane centravanti (connazionale di Felipe Anderson) del Club Brugge. Col club belga ha vinto la Jupiler League ed è stato protagonista di una buona stagione con 11 gol messi a segno: non pochi vista la giovane età e considerato che si è trattata della prima esperienza all’estero.

Il Brugge vuole 15 milioni, la Lazio per ora è ferma a 10 più il cartellino di Minala. Anche in questo caso non dovrebbe essere complicato chiudere l’affare.