La settimana scorsa c’era chi parlava addirittura di accordo ad un passo: in realtà Angel Di Maria non può essere considerato un obiettivo concreto del Napoli, ma gli azzurri stanno comunque continuando a sondare il terreno. C’è chi parla di un colpo mediatico necessario per rispondere alla trattativa Ronaldo-Juve, in realtà Di Maria garantirebbe ad Ancelotti un salto di qualità impressionante dal punto di vista tecnico-tattico, e ovviamente di esperienza internazionale.

Detto della trattativa col PSG che non sarebbe comunque semplice, nonostante l’argentino non sia considerato un titolare inamovibile, il vero nodo resta l’ingaggio di Di Maria: l’ex Real Madrid guadagna 10 milioni di euro a stagione ma ha il contratto in scadenza nel 2019. Il Napoli potrebbe spingersi a 5 milioni di euro annui ma con durata fino al 2021 (o 2022). Insomma, un investimento non da poco per un 31enne.

Sarebbe in ogni caso un colpo in completa controtendenza rispetto a quanto fatto dal Napoli nell’epoca De Laurentiis. Ma economicamente ci sarebbe margine.

Ad oggi il d.s. Giuntoli è in ogni modo impegnato nella ricerca di un terzino destro che possa completare la rosa. L’ostracismo del Salisburgo ha raffreddato la pista Lainer, nelle ultime ore si parla con insistenza di Arias, del PSV Eindhoven.