Dopo aver chiuso l’acquisto di Javier Pastore e la cessione di Radja Nainggolan all’Inter, il primo vero calciomercato della Roma sotto la gestione Monchi continua a ritmo forsennato. I giallorossi devono fare i conti col caso Alisson, per molti sicuro partente: il brasiliano ha un accordo quinquennale col Real Madrid a sei milioni di euro a stagione, i campioni d’Europa per ora, però, non vanno oltre i 60 milioni di euro già offerti alla Roma.

Peccato che i giallorossi chiedano tra i 70 e i 75 milioni. In questa fase d’attesa si è inserito il Chelsea che potrebbe non rinnovare il contratto a Courtois, in scadenza nel 2019. I blues potrebbero soddisfare le richieste di Monchi ma Alisson, come detto, è praticamente in parola col Real Madrid. Sul fronte uscite da registrare anche la probabile partenza di Juan Jesus con destino Zenit San Pietroburgo. La Roma si libererà così del pesante ingaggio da 2.2 milioni di euro.

In attacco Monchi dovrebbe cedere almeno uno tra Perotti, El Shaarawy e Defrel. Tre sono i nomi che circolano con insistenza nelle ultime ore, per due di essi c’è addirittura un accordo di massima: Berardi e Ziyech, talento marocchino dell’Ajax, sono da tempo nel mirino. Per Forsberg, svedese del Lipsia, l’interesse si è manifestato di recente ma il cartellino costerebbe trai 25 e i 30 milioni di euro.