10 milioni per il prestito oneroso più altri 35 il prossimo anno per l’obbligo di riscatto. Questa la formula con cui l’Inter ha praticamente acquistato Joao Mario. Il centrocampista lusitano ha salutato i tifosi dello Sporting Lisbona al termine del match di campionato vinto per 2-0 contro il Maritimo, che lo ha visto partire titolare.

[adinserter block=”8″] [adinserter block=”11″]

Il tecnico Jorge Jesus lo ha richiamato in panchina quando mancava un minuto al 90′: i tifosi lo hanno omaggiato con una bella standing ovation, segno che anche loro hanno capito che quello a cui stavano assistendo era un addio bello e buono.

Un addio che si concretizzerà nonostante le dichiarazioni di facciata di Jorge Jesus, che ha parlato dopo l’incontro della Liga Sagres: “Il presidente non mi ha informato in merito ad una cessione di Joao Mario, così come non mi ha detto nulla sul fatto che questa è stata la sua ultima gara con noi. Se davvero fosse così, non lo avrei fatto giocare per non rischiare infortuni inutili“.

Il calciomercato in entrata dei nerazzurri non ruota però soltanto a Joao Mario: Il Corriere dello Sport avanza un’ipotesi Eriksen, attualmente al Tottenham con cui non ha trovato l’accordo per il rinnovo del contratto. De Boer conosce molto bene il danese, avendolo già allenato ai tempi dell’Ajax.
[adinserter block=”12″]

CONDIVIDI