Che Luis Alberto fosse un po’ l’uomo del momento in casa Lazio non era poi così un mistero: lo spagnolo si è ritagliato sempre più spazio nell’undici di Inzaghi, fino a diventarne un perno inamovibile. Uno scenario impensabile fino a qualche mese fa, con l’ex Deportivo costantemente ai margini della prima squadra.


La svolta è arrivata in estate, anche grazie ad uno psicologo dello sport, ed ora Luis Alberto si guadagna le copertine anche in Spagna. Sì, perché il fantasista dopo aver conquistato per la prima volta una convocazione per la nazionale maggiore, è stato subito impiegato dal ct Lopetegui. Il debutto con le “Furie Rosse” è così avvenuto nell’amichevole che si è disputata a Malaga, sabato sera, contro il Costarica.

Il laziale è entrato al 74′, quando la partita era ormai chiusa da un pezzo (5-0 il finale per i padroni di casa), sostituendo addirittura Iniesta. E, nel dopo-partita, Luis Alberto non ha di certo nascosto l’emozione: “Ho finalmente realizzato un segno, è incredibile far parte di questo gruppo. All’inizio sono sceso in campo nervoso, ma è stato di certo un momento indimenticabile. Posso dire senza dubbio che è il giorno più bello nella mia carriera da calciatore”.