In un sol colpo sono state spazzate via tutte le voci che stavano circolando nelle ultime settimane: Jose Mourinho resterà almeno per altre due stagioni al Manchester United.

Oggi è stato infatti ufficializzato il rinnovo del contratto che lega il portoghese ai “red devils”; contratto che ha come nuova data di scadenza il 2020 e che contiene anche un’opzione per la stagione successiva, il 2020-21. Una notizia importante, arrivata in un momento della stagione relativamente tranquillo: lo United è secondo in Premier League e sta preparandosi per affrontare al meglio gli ottavi di finale di Champions League, con in rosa un Alexis Sanchez in più.

Ovvia la soddisfazione del manager ex Inter, che ha riservato parole al miele al club e ai tifosi: “Per me è un grandissimo onore poter allenare il Manchester United ed è per questo motivo che devo ringraziare i proprietati e Woodward (il vice-presidente esecutivo) per questa opportunità. E’ un piacere quotidiano essere il manager di questo club, non posso chiedere di più. Ma i ringraziamenti vanno estesi anche al mio staff e ai miei giocatori che mi hanno permesso di essere qui in questo momento. E poi soprattutto a loro, ai tifosi: grazie perché mi hanno fatto sentire a casa sin dal primo giorno”.