Tre k.o. nelle ultime cinque di campionato per il Milan, con in mezzo il deludente 0-0 a San Siro, in Europa League, contro l’Aek Atene. E’ nuovamente un periodo delicatissimo per la panchina di Vincenzo Montella che, stando ai soliti beninformati, potrebbe saltare se nei prossimi due impegni (il prossimo proprio ad Atene, poi ancora in trasferta col Sassuolo) non ci sarà una svolta dal punto di vista dei risultati.


Mentre Mirabelli ha incontrato (non in segreto) l’allenatore della Primavera, Rino Gattuso (per molti il papabile sostituto in caso di esonero di Montella), oggi l’a.d. del Milan, Marco Fassone, ha rilasciato delle dichiarazioni interessanti a Milan TV: “Al bel gioco ora devono seguire i risultati, che poi sono quelli che la gente vuole e che più contano nel calcio. Sono certo che siamo sulla strada giusta, anche se è ovvio che siamo più in ritardo rispetto a dove vorremmo essere. Dobbiamo ricominciare a vincere già contro l’AEK: l’Europa è da sempre la casa del Milan e Atene sappiamo bene cosa significa per il nostro club…”. 

Insomma, non esattamente un ultimatum, ma è evidente che, anche in vista della sosta per le Nazionali prevista la prossima settimana, le prossime due partite diranno molto sul futuro di Vincenzo Montella al Milan.