Sono cominciate le grandi manovre in casa Napoli per trattenere Maurizio Sarri. Il tecnico toscano è il grande artefice della macchina perfetta che è diventata la squadra partenopea,  De Laurentiis farà di tutto per trattenerlo.


Il primo passo da compiere è, ovviamente, quello del rinnovo. L’obiettivo principale del presidente è eliminare la clausola rescissoria: chiunque pagherà 8 milioni di euro dal 2 febbraio al 31 maggio potrà automaticamente discutere con l’allenatore. Le voci di un interessamento concreto di Chelsea e PSG sono costanti, nelle ultime ore è spuntata addirittura l’ipotesi Real Madrid.

Anche l’ingaggio sarà pressoché raddoppiato, Sarri che potrebbe arrivare a guadagnare sui 3 milioni di euro a stagione, con nuova scadenza fissata nel 2021. Un bel salto in avanti, con De Laurentiis che avrebbe già proposto le nuove condizioni qualche giorno fa, in un incontro che si è tenuto in Toscana col suo allenatore.


Sarri, però, di certo punterà ad avere anche garanzie sul mercato. Il sì di Verdi a gennaio sembra al momento molto probabile, ma è in estate che dovranno essere poste le basi di un nuovo Napoli in grado di lottare per il titolo. Piace, e molto, l’attaccante danese dell’Ajax, Dolberg, mentre per il ruolo di portiere è sempre vivo l’interesse per Perin, considerato anche che il rinnovo di Reina ad oggi appare lontanissimo.