Maurizio Sarri si gode sì il suo Napoli primo in classifica e capace di vincere anche a Bergamo contro l’Atalanta in una delle trasferte più ostiche dell’anno, ma trova tempo nel post-partita di fare polemica con la Lega Calcio.


Il tecnico toscano, stuzzicato dalle domande in conferenza stampa, non ha risparmiato critiche dure verso chi in particolare gestisce il calendario. Il riferimento è alle nove partite di fila che dalla prossima giornata vedranno la Juventus impegnata prima del Napoli. “E’ un errore madornale, avremo tantissima pressione addosso anche perché la Juventus ha ora un calendario decisamente abbordabile”.

Sarri poi continua: “Avevamo una possibilità su un milione che ci potesse accadere questa eventualità e così è stato. Mi dispiace ovviamente molto, si poteva mediare: è vero che in quattro occasioni sono scelte dovute viste le coppe europee, ma per il resto si poteva giocare in contemporanea o qualche volta noi prima. E’ sbagliato, ma sono certo che si tratti di un errore in buona fede. Certo c’è da chiedersi sulle capacità di chi prende certe decisioni, e io ho seri dubbi in merito“.


La Lega Calcio, in serata, ha poi risposto con una nota diramata dall’Ansa: “Il Napoli ha giocato prima della Juventus in 14 occasioni nelle prime 19 giornate di campionato, escludendo i primi due turni con orari estivi”.