Nella conferenza stampa della vigilia dell’amichevole tra Italia e Inghilterra è intervenuto anche Leonardo Bonucci, di certo uno tra gli uomini più rappresentativi del nuovo ciclo della nostra nazionale.

Il difensore del Milan ha provato a guardare con fiducia al prossimo futuro: “C’è bisogno di grande pazienza e dobbiamo puntare a ritrovare i nostri punti di forza tradizionali, come la ferrea fase difensiva. Al tempo stesso, però, c’è da valutare anche il materiale che si ha a disposizione e sappiamo che oggi siamo molto forti sugli esterni e dobbiamo pensare come valorizzare queste qualità, non possiamo pretendere di farli difendere”.

Bonucci parla poi anche di alcuni giovani che faranno parte della nuova Italia: “Per prima cosa non si può pensare di vincere subito, stiamo cambiando molto e bisognerà aspettare. Dobbiamo crescere in termini d’esperienza e non sarà semplice considerato che tanti giovani non riescono a trovare troppo spazio nei loro club. Pellegrini ha detto che è stufo di veder vincere gli altri? Questo è un ottimo punto di partenza. Donnarumma? Non deve pensare di diventare il nuovo Buffon o a come sostituirlo. Deve solo crescere e lavorare, con l’esperienza e i grandi margini di miglioramento che ancora possiede diventerà di certo uno dei migliori al mondo”.