Impegno fondamentale quello che attende la Roma, domani, nella dodicesima giornata di Serie A. I giallorossi sono chiamati a tenere il ritmo delle quattro squadre che li precedono in classifica, un’eventuale vittoria contro la Fiorentina, in Toscana, avrebbe un peso specifico non indifferente nella corsa allo scudetto.

Di Francesco oggi ha provato ad essere realista ma non ha di certo nascosto che la Roma gioca per raggiungere il massimo dei traguardi possibili. E allora l’ex tecnico del Sassuolo ha caricato i suoi per spingerli a conquistare i tre punti, domani al Franchi. Rivelando, tra l’altro, anche un retroscena di mercato: prima di firmare per il club della capitale era stato vicino ad accordarsi proprio coi viola.

Di Francesco ha fornito diverse indicazioni anche per la formazione di domani, preannunciando diverse novità. Per cominciare torna tra i convocati Emerson Palmieri, anche se il terzino brasiliano si accomoderà inizialmente in panchina. Non ci sarà, ancora una volta, Schick, mentre Manolas e Pellegrini recuperano e saranno disponibili per giocare dall’inizio. Quasi certamente ci sarà dal primo minuto anche Florenzi, affaticato dopo la gran partita in Champions contro il Chelsea: il centrocampista della nazionale (convocato per gli spareggi Mondiali contro la Svezia) sarà schierato ancora da terzino destro. Possibile l’impiego di Gonalons in regia al posto di De Rossi, tridente composto da El Shaarawy, Perotti e Dzeko.