Sarà Gigi Di Biagio, attuale tecnico dell’Under 21, a guidare l’Italia nelle due amichevoli di prestigio che gli azzurri disputeranno a marzo. Il 23, a Manchester, sfideremo l’Argentina, quattro giorni dopo, a Wembley, sarà la volta dell’Inghilterra. Ovviamente per i nostri avversari saranno impegni utili a prepararsi per l’ormai imminente Mondiale in Russia, l’Italia sarà costretta a fare da sparring partner.


La decisione è stata ufficializzata oggi dalla FIGC dopo che il neo-ct ad interim ha incontrato il commissario Fabbricini e il suo vice, Costacurta. Una scelta logica, considerato anche che la maggior parte dei “papabili” per la panchina azzurra a partire dalla prossima stagione hanno un contratto coi loro club almeno fino a giugno.

L’annuncio di Di Biagio arriva tre mesi dopo la disfatta firmata Ventura, nello spareggio Mondiale contro la Svezia. Una ferita che il calcio italiano faticherà tantissimo a dimenticare. Di Biagio, che ha già rilasciato qualche dichiarazione manifestando grande entusiasmo, è probabilmente l’uomo giusto in questo momento: grazie a lui si potrebbe velocizzare un ricambio generazionale che questa Nazionale avrebbe dovuto effettuare già in precedenza. Chiesa, Pellegrini e Caldara sono i nomi che dovrebbero essere “certi” della convocazione a marzo e su cui il prossimo ciclo di certo si poggerà.